martedì,Marzo 5 2024

“Soldi alla scuola, non alla guerra”, a Cosenza si manifesta in piazza | VIDEO

Gli studenti in corteo: «Vogliamo esprimere la nostra contrarietà al conflitto che vede contrapporsi due potenze imperialiste. In più diciamo no alle spese militari che sottraggono investimenti all'istruzione»

“Soldi alla scuola, non alla guerra”, a Cosenza si manifesta in piazza | VIDEO

Guerra in Ucraina un anno dopo. Per domani pomeriggio è previsto un sit-in a Piazza XI settembre alle 17 e un incontro a Palazzo dei Bruzi presso il salone di rappresentanza. La pace è l’obiettivo comune sia nella mente dei sindacalisti della Cgil, organizzatori del primo evento, sia di quella degli amministratori cittadini.

Questa mattina, invece, hanno sfilato per le strade del centro città gli studenti delle scuole superiori. Si sono posizionati dietro uno striscione che non lascia spazio all’interpretazione: “Soldi alla scuola, non alla guerra” si leggeva sul drappo rosso che ha accompagnato il corteo. A scortarli una ventina di agenti delle forze dell’ordine che hanno preso atto del carattere completamente pacifico della manifestazione.

«Abbiamo deciso di manifestare a Cosenza così come in diverse altre piazze d’Italia – spiega Cristina Gaudio, studentessa del Liceo Scorza e militante FGC -. Vogliamo esprimere la nostra contrarietà al conflitto, che vede contrapporsi due potenze imperialiste. Da una parte la Russa, dall’altra il blocco Usa-Nato. In più siamo qui per urlare il nostro no alle spese militari che il Governo ha stanziato, sposando così le posizioni della Nato. Contestualmente si effettueranno ulteriori tagli all’istruzione pubblica, dopo che tra il 2020 e il 2021 erano stati già tagliati 2,5 miliardi per le scuole. Tutto ciò è inaccettabile davanti alle condizioni in cui versano i nostri istituti».

Articoli correlati