lunedì,Giugno 17 2024

Il Rende Calcio: «Concessione del Lorenzon revocata su accuse calunniose e infondate»

Per il presidente Coscarella e il resto del club il provvedimento «è smentito sotto il profilo documentale e viziato sotto quello procedurale»

Il Rende Calcio: «Concessione del Lorenzon revocata su accuse calunniose e infondate»

La decisione dei commissari prefettizi di Rende, Santi Giuffrè, Rosa Correale e Michele Albertini, di strappare la concessione per il Marco Lorenzon stipulata con i legali rappresentanti del Rende Calcio, è diventata immediatamente trend topic in città. Il club biancorosso presieduto da Fabio Coscarella, ha recapitato in redazione una nota di commento a quanto stabilito dalla triade commissariale annunciando ti tutelarsi nelle sedi idonee.

Leggi anche ⬇️

«La società Rende Calcio 1968, in merito alla deliberazione del 16/4/2024, con cui la commissione straordinaria del Comune di Rende ha deciso unilateralmente la rescissione e la cessazione di ogni efficacia della convenzione riguardante lo stadio Marco Lorenzon – si legge – manifesta il più profondo stupore e sconcerto per un provvedimento motivato su circostanze calunniose quanto infondate e smentite documentalmente, nonché viziato sotto l’aspetto procedurale».

«La società – continua la nota – agirà in ogni sede giudiziaria a tutela dell’integrità morale e dell’immagine propria e dei suoi rappresentanti, dei propri diritti, gravemente lesi e, altresì e con ancora maggior forza, a difesa del limpido e cristallino movimento sportivo creato nel corso degli anni con grandi sacrifici economici e personali. Movimento sportivo, che vede in primo piano, la gloriosa squadra del Rende Calcio, che onora e rappresenta tutta la città e soprattutto gli oltre 200 bambini e ragazzi che, quotidianamente, vivono casa Rende, la sua Scuola Calcio ed il suo settore giovanile, grazie all’impegno di oltre 40 addetti e collaboratori sportivi, che hanno reso il settore giovanile del Rende Calcio uno dei migliori vivai dell’intera Regione».

Articoli correlati