Tutte 728×90
Tutte 728×90

Manomette l’impianto del gas, denunciata una donna di Cosenza

Manomette l’impianto del gas, denunciata una donna di Cosenza

Nella serata di ieri, i militari della Stazione Carabinieri di Rose, hanno arrestato un 45enne di Bari residente a Rose, sul quale pendeva un Ordine di Esecuzione per la Carcerazione, emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Cosenza.

Il provvedimento scaturisce da una serie di controlli dei militari operanti, i quali, hanno accertato che l’uomo, già destinatario della misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali, in più occasioni, aveva violato gli obblighi cui sottoposto. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Cosenza.

A Cosenza, i militari della Stazione Carabinieri di San Pietro in Guarano, hanno deferito in stato di libertà una 53enne cosentina, per i reati di furto aggravato, truffa e ricettazione. I militari operanti, nella mattinata del 14 marzo 2017, hanno accertato che la donna, a seguito della chiusura del servizio di fornitura del gas per morosità, aveva manomesso l’impianto riuscendo ad usufruire regolarmente dell’erogazione del gas attraverso l’utilizzo di un contatore risultato oggetto di furto a Cosenza. Il contatore è stato sottoposto a sequestro.

I militari della Stazione Carabinieri di Acri, hanno denunciato un 48enne di Acri, per il reato di minaccia. I militari operanti, ieri, hanno accertato che l’uomo, poco prima, a seguito di una lite scaturita per futili motivi, aveva minacciato di morte due conoscenti, un 40enne e un 44enne di Acri.

Related posts