Tutte 728×90
Tutte 728×90

Accusato di violenza sessuale, ora valuta di querelare per calunnia la presunta vittima

Accusato di violenza sessuale, ora valuta di querelare per calunnia la presunta vittima

Era stato accusato di averla violentata e sequestrata per diversi giorni a casa sua, ma né il gip del tribunale di Cosenza né la Suprema Corte di Cassazione avevano creduto alla sua versione. Così prima il giudice per le indagini preliminari e poi gli ermellini avevano messo la parola fine al caso giudiziario, archiviandolo definitivamente. 

Parliamo di A. M., un ragazzo sordomuto che rischiava di essere processato per un reato che non aveva commesso. Ma le indagini, come detto, hanno dimostrato l’infondatezza dell’ipotesi di reato anche grazie ad una serie di testimonianze che hanno descritto un’altra storia.

Storia giudiziaria nella quale erano stati tirati in mezzo anche i genitori dell’allora indagato, estranei ai fatti come dimostrato dall’avvocato di fiducia Fabio Bonofiglio.

A distanza di mesi dal decreto di archiviazione, il ragazzo sta valutando con il suo legale di presentare una querela per calunnia nei confronti della presunta persona offesa, visto che nonostante sia del tutto estraneo alla vicenda continua a ricevere offese da soggetti esterni che hanno avuto modo di leggere la notizia dell’apertura delle indagini sulle varie testate giornalistiche online. (a. a.)

Related posts