CronacaDall' ItaliaDalla Calabria

Gole del Raganello, ordinanza del sindaco di Civita: «Ingresso vietato»

Dopo la procura di Castrovillari, che indaga per omicidio colposo, lesioni colpose, inondazione e omissioni in atti d’ufficio, anche il sindaco di Civita, Alessandro Tocci, prende il primo provvedimento post-tragedia. 

Questa mattina ha emanato un’ordinanza con la quale vieta l’ingresso nelle gole del Raganello a coloro i quali intendevano fare escursioni o rafting. Tuttavia, come abbiamo evidenziato ieri, alcuni turisti si sono avventurati nella parte basse del torrente Raganello, nonostante i divieti imposti dalla magistratura inquirente.

I carabinieri di Castrovillari mettono i sigilli alle gole del Raganello
I carabinieri di Castrovillari mettono i sigilli alle gole del Raganello

Nell’ordinanza si legge che «visto il decreto emesso dalla procura di Castrovillari, in ottemperanza del quale si è proceduto al sequestro dell’area Gole del Raganello» nel comune di Civita e nel tratto Ponte del Diavolo «considerato che l’area posta sotto sequestro è affidata alla custodia del sindaco, il quale è tenuto a garantire e salvaguardare la pubblica e privata incolumità», e ancora «ritenuto opportuno dover disporre il divieto assoluto di accesso alle gole del Raganello nella fase contingente al fine di evitare ulteriori eventi negativi e sino a nuove disposizioni», ordina «il divieto di accesso a persone e mezzi alle gole del Raganello, tratto Ponte del Diavolo, del comune di Civita da qualsiasi punto di ingresso».

Il passaggio nell'ordinanza in cui viene vietato l'accesso alle gole del Raganello

Nell’ordinanza si evidenzia che «l’accesso all’interno dell’area interdetta sarà unicamente consentito al personale del Corpo Nazionale del Vigili del Fuoco, alle forze dell’ordine, alla polizia municipale, alla protezione civile regionale, provinciale e comunale, ai mezzi di soccorso e ai tecnici autorizzati». 

Oggi, dopo i funerali di Antonio De Rasis, i comuni di Civita, San Lorenzo Bellizzi, Francavilla e Cerchiara, cercano di tornare alla quotidianità, al termine della giornata di lutto cittadino proclamata ieri. Territori che vivevano di turismo e adesso temano di diventare paesi fantasma.

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina