lunedì,Febbraio 6 2023

Revocato il divieto di avvicinamento a un 26enne di Cosenza: i dettagli

Il 26enne di Cosenza è accusato di aver picchiato la sua compagna nel periodo di gravidanza. Ecco cosa ha deciso nelle ultime ore il gip.

Revocato il divieto di avvicinamento a un 26enne di Cosenza: i dettagli

Si chiarisce, almeno dal punto di vista cautelare, la posizione del 26enne di Cosenza, S. D. R., accusato di aver picchiato la sua compagna durante il periodo di gravidanza. Dopo la revoca degli arresti domiciliari, con la conseguente applicazione della misura di sicurezza della libertà vigilata, nelle ultime ore il gip del tribunale di Cosenza, Manuela Gallo, ha revocato la precauzione della misura di sicurezza del divieto di avvicinarsi alla persona offesa. (LE ALTRE NOTIZIE)

Il provvedimento è stato emesso sulla base di una nuova istanza presentata nei giorni scorsi dall’avvocato Francesco Gelsomino, difensore dell’indagato, che ha preso atto di una nuova dichiarazione acquisita dai carabinieri di Mendicino direttamente dalla parte offesa, che aveva manifestato la volontà di ricongiungersi con il marito.

La procura di Cosenza, tuttavia, aveva invocato che il nucleo familiare del 26enne andasse a vivere con i genitori, ma secondo il gip questa ipotesi non sarebbe stata percorribile, per i motivi esposti dal padre e dalla madre del giovane inquisito. Così, il giudice dell’indagini preliminari ha ritenuto corretto dare la possibilità ai due coniugi di stare insieme «e di tentare di affrontare insieme» i problemi di salute del 26enne cosentino.

Articoli correlati