martedì,Giugno 28 2022

Il “ritorno” di Oliverio: «La Santelli non rinunci alla Metropolitana leggera»

Mario Oliverio presenta "Sud Europa", rilanciando la Fondazione creata quando era presidente della provincia di Cosenza. Ecco cosa ha detto.

Il “ritorno” di Oliverio: «La Santelli non rinunci alla Metropolitana leggera»

«Mario Oliverio c’è sempre stato, non è mai andato via». L’ex presidente della Regione Calabria ritorna sulla scena politica calabrese e nazionale, ridando vita alla “Fondazione Europa Mezzogiorno Mediterraneo” «che avevo istituito quando ero presidente della Provincia di Cosenza». A distanza di sette mesi dalle elezioni regionali, che hanno sancito la vittoria di Jole Santelli e la debacle di Pippo Callipo, sempre più deciso a lasciare il Consiglio regionale della Calabria, Mario Oliverio si riprende la scena, lanciando un tema molto forte: “Sud Europa, radici e futuro della civiltà“». L’incontro è stato moderato dalla giornalista Donata Marrazzo del Sole24Ore.

«E’ un percorso che ha l’ambizione di parlare ad ampio respiro dei problemi che attanagliano il Mezzogiorno, il Sud, o per meglio dire il Mediterraneo. Con l’emergenza Covid la situazione è notevolmente complicata ed è arrivato il momento del riscatto, di un passo in avanti, che potrebbe far rinascere il Sud d’Italia. Per fare questo servono progetti, idee e soprattutto un pensiero progressista che oggi sembra assente dalla politica nazionale».

GUARDA QUI LA CONFERENZA STAMPA COMPLETA DI MARIO OLIVERIO

https://www.facebook.com/OliverioGerardoMario/videos/210072890276521

Metropolitana leggera, l’auspicio di Mario Oliverio

Di recente, l’europarlamentare Laura Ferrara ha spiegato i motivi per i quali non sarà più possibile realizzare la Metropolitana Leggera, Cosenza-Rende-Unical. Il sindaco di Cosenza, invece, ha spiegato che è necessario “combattere” affinché questa opera venga realizzata ed è dello stesso avviso anche Mario Oliverio: «Non ritengo giusto che questa opera venga abbandonata o ci si rinunci con troppa facilità. E’ essenziale per lo sviluppo di un territorio che può fare grandi cose. In questo discorso si inserisce anche la fermata di Settimo di Montalto Uffugo, che diventerebbe fondamentale e centrale per la Metropolitana Leggera, così come tutte quelle opere correlate». Oliverio, dunque, invita la Santelli ad andare avanti: «Bisogna confrontarsi con l’Unione Europea, facendo capire i motivi per i quali è importante costruirla. Da presidente della Regione Calabria, ho sempre cercato un dialogo con l’Europa. Su questo argomento sono d’accordo con il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto».

Infine, la fermata del “FrecciaRossa” a Torano-Lattarico: «Condivido questa scelta di Rfi (Rete Ferroviaria Italiana, ndr), che è stata sostenuta da tutta la politica locale e regionale, grazie anche alle sollecitazioni mosse da Franco Corbelli. Le polemiche, a volte, servono solo per finire sui giornali».

Articoli correlati