Tutte 728×90
Tutte 728×90

DIRTY SOCCER | Ecco tutte le richieste della procura federale: 5 anni di squalifica per Piemontese e -8 per la Palmese

DIRTY SOCCER | Ecco tutte le richieste della procura federale: 5 anni di squalifica per Piemontese e -8 per la Palmese

Si è svolta questo pomeriggio l’udienza sportiva del procedimento “Dirty Soccer”, che trae origine dall’inchiesta della Dda di Catanzaro che nel maggio del 2015 arrestò dirigenti e giocatori delle categorie professionistiche, accusate di aver venduto partite di Lega Pro, serie D ed Eccellenza calabrese. 

Proprio il massimo campionato dilettantistico calabrese è stato al centro della requisitoria della procura federale, rappresentata in aula dal sostituto procuratore federale Antonio Quintieri, che davanti al tribunale federale territoriale ha chiesto la condanna di tutti gli imputati.

Nel dettaglio Castrovillari -3 da scontare nella stagione in corso; Sambiase -6 da scontare nella stagione in corso; Salvatore Calidonna, all’epoca dei fatti dirigente del Sambiase, inibizione di cinque anni; Giuseppe Carbone, presidente della Palmese, inibizione di 5 anni; Alessio Galantucci, all’epoca dei fatti giocatore del Castrovillari, squalifica di 3 anni e 6 mesi; Antonio Mazzei, all’epoca dei fatti direttore sportivo della Palmese, inibizione di 5 anni; Riccardo Petrucci, all’epoca dei fatti allenatore del Sambiase, squalifica di 5 anni; Francesco Piemontese, all’epoca dei fatti giocatore della Palmese, squalifica di 5 anni; Rosario Salerno, all’epoca dei fatti allenatore della Palmese, squalifica di 2 anni; Palmese -8 da scontare nella stagione in corso o nel prossimo campionato; Scalea -3 da scontare nella stagione in corso.

Poi è stata la volta degli avvocati che hanno smontato le tesi accusatorie. Il collegio difensivo è composto, tra gli altri, dai legali Edoardo Chiacchio, Giancarlo Pittelli, Luigi Bonofiglio, Piero Perri, Annalisa Roseti, Riccardo Rosa, Monica Fiorillo, Valentina Falvo e Renzo Andricciola.

Il tribunale federale territoriale di Catanzaro, presieduto dal presidente Cacia, emetterà la sentenza nel giro di pochi giorni. (Antonio Alizzi)

Related posts