mercoledì,Settembre 28 2022

‘Ndrangheta a Cosenza, 18 fermi della Dda di Catanzaro

La Dda di Catanzaro ha emesso un decreto di fermo nei confronti di 18 persone accusate, a vario titolo, di associazione mafiosa, omicidio, tentato omicidio, estorsione e usura. Farebbero parte dei clan di ‘ndrangheta “Rango-zingari” e “Lanzino” di Cosenza. Nell’inchiesta sono indagati Roberto Porcaro e i fratelli Abbruzzese, ritenuti i rispettivi capi delle cosche operanti

‘Ndrangheta a Cosenza, 18 fermi della Dda di Catanzaro

La Dda di Catanzaro ha emesso un decreto di fermo nei confronti di 18 persone accusate, a vario titolo, di associazione mafiosa, omicidio, tentato omicidio, estorsione e usura. Farebbero parte dei clan di ‘ndrangheta “Rango-zingari” e “Lanzino” di Cosenza. Nell’inchiesta sono indagati Roberto Porcaro e i fratelli Abbruzzese, ritenuti i rispettivi capi delle cosche operanti a Cosenza e dintorni. Decisive, secondo i magistrati antimafia, le dichiarazioni del collaboratore di giustizia Celestino Abbruzzese, meglio conosciuto come “Claudio” o “Micetto”.

Articoli correlati