sabato,Marzo 2 2024

Guardia giurata aggredita davanti al pronto soccorso di Cosenza

Due uomini hanno aggredito una guardia giurata del pronto soccorso di Cosenza. Gli era stato negato l'accesso per le norme anti-contagio.

Guardia giurata aggredita davanti al pronto soccorso di Cosenza

Guardia giurata dell’Istituto Riuniti di Vigilanza aggredita da due uomini che volevano entrare all’interno del pronto soccorso di Cosenza, dove pochi istanti prima aveva fatto ingresso una loro congiunta a bordo di un’ambulanza. Le norme anti-contagio impongono il divieto di accesso per i familiari, soprattutto in un momento come questo dove i casi sono in aumento in modo esponenziale.

Ecco com’è nata l’aggressione davanti al pronto soccorso di Cosenza

I due, dopo aver parcheggiato la loro auto all’esterno dell’ospedale, hanno tentato di nuovo di entrare, ma la guardia giurata per la seconda volta ha imposto loro il divieto. Uno dei due avrebbe spinto l’uomo della sicurezza e il secondo gli avrebbe fatto perdere l’equilibrio, facendogli sbattere le spalle sull’asfalto.

L’aggressione è avvenuta nei giorni scorsi e la guardia giurata ha riportato diverse lesioni giudicate guaribili in 30 giorni dal personale sanitario che ha visitato l’uomo. Sul posto è giunta prima una Volante della Polizia e successivamente una pattuglia dei carabinieri della Compagnia di Cosenza, che ha identificato i due presunti aggressori, denunciati per violenza, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.