lunedì,Luglio 15 2024

L’INTERVISTA | Reda: «Non ritirerò la mia candidatura a sindaco di Mendicino»

La segretaria cittadina del Pd, sostenuta nella sua campagna elettorale da M5S e Psi, lancia strali verso l'amministrazione Palermo e svela: «So che Raffaele Vena convergerà su Angelo Greco»

Featured Video Play Icon

Un centrosinistra diviso anche a Mendicino, con la candidata a sindaco Francesca Reda sostenuta dal Pd, dal M5S e dal Psi che si trova a fare i conti (anche) con un esponente proveniente dalla sua stessa area. «Roberto Greco è un iscritto al circolo democrat e votò in mio favore quando si trattò di designare la sottoscritta – ha detto -. Se cinque anni fa, però, accettai di fare un passo indietro solo per fedeltà al partito supportando Francesco Gervasi, ora non lo farò. Anzi, quest’ultimo, che non ha rinnovato la tessera, è il principale sponsor di Roberto Greco. Io non ritirerò la mia candidatura».

Francesca Reda, ospite degli studi di Cosenza Channel, non nasconde stupore per questa scelta. «L’altro giorno, durante un incontro pubblico, ho lanciato un appello alle forze di centrosinistra – ha spiegato-. Ho chiesto unità e inizialmente sembrava che il messaggio potesse fare breccia, ma non c’è stato alcun seguito». Fatto sta che la segretaria cittadina del Partito Democratico rivendica la ferrea opposizione fatta ad Antonio Palermo nel corso dell’ultima legislatura. «Angelo Greco e Irma Bucarelli rappresentano la continuità a quella amministrazione, anche se ora sono su fronti opposti – aggiunge l’esponente democrat -. Hanno condotto il Comune al dissesto finanziario, a cui difficilmente scamperemo considerato che il commissario non è riuscito ad approvare gli esercizi finanziari».

«Alcune scelte sono state scellerate, come quella di esternalizzare la raccolta dei tributi: costi altissimi, introiti minimi. È chiaro che con loro due, anche perché di destra, non potrà esserci alcuna interlocuzione e credo neppure con Raffaele Vena visto che mi dicono stia convergendo sulle posizioni dell’ex vicesindaco» ha concluso Francesca Reda sganciando una bomba niente male per la quale si attendono reazioni.

Articoli correlati