Tutte 728×90
Tutte 728×90

Armi e munizioni in un appartamento di Rende: un arresto

Armi e munizioni in un appartamento di Rende: un arresto

Cercavano probabilmente dosi di sostanze stupefacenti e alla fine hanno trovato armi e munizioni. Si è conclusa in questo modo, ieri sera, l’attività investigativa dei carabinieri della Compagnia di Rende che, coadiuvati dai militari del Gruppo Cinofili di Vibo Valentia, hanno tratto in arresto un noto pregiudicato cosentino.

I carabinieri hanno effettuato una perquisizione domiciliare a carico di Alfonsino Falbo, 48 anni, coinvolto in diverse inchieste coordinate sia dalla procura di Cosenza sia dalla Dda di Catanzaro, in un appartamento situato nella periferia di Rende. Il blitz è stato eseguito nella serata di ieri con circa 20 militari dell’Arma a perquisire, grazie all’aiuto del cane “Hank”, un pastore tedesco addestrato per la ricerca di armi ed esplosivi.

All’interno dell’abitazione non vi era traccia di sostanza stupefacente, ma all’esterno Hank ha fiutato qualcosa dentro un borsone sotterrato tra i cumuli di cenere di un forno a legna. All’interno dello stesso i carabinieri hanno rinvenuto due pistole, una carabina ad aria compressa risultata, dai successivi accertamenti, asportata durante una rapina in abitazione, consumata a Rende nel 2014, in danno di un 72enne di San Fili, e diverse munizioni.

I carabinieri hanno prima informato il pm di turno e successivamente hanno arrestato Falbo, difeso dall’avvocato Antonio Ingrosso, che ora dovrà attendere l’udienza di convalida con il gip del tribunale di Cosenza. (a. a.)

Related posts