Tutte 728×90
Tutte 728×90

Regione Calabria, 115 milioni di euro per viabilità e dissesto idrogeologico

Regione Calabria, 115 milioni di euro per viabilità e dissesto idrogeologico

Risorse finanziarie per la viabilità e il dissesto idrogeologico. Ecco la cifra prevista dalla Regione Calabria.

Oltre a vari comuni della Regione interessati dalle ordinanze del Capo Dipartimento della Protezione Civile, saranno destinatarie di assegnazione di risorse consistenti, relative alla viabilità e al dissesto idrogeologico, anche le amministrazioni Provinciali di Catanzaro, Vibo Valentia e la Città Metropolitana di Reggio Calabria.

La cifra investita

L’investimento previsto per il solo anno 2019 è di 2 milioni e 300 mila euro per la provincia di Catanzaro (di cui 2 milioni e 100 mila destinati alla viabilità e 200 mila alla ri-funzionalizzazione dei canali), di 2 milioni e 150 mila euro per la provincia di Vibo Valentia (di cui 750 mila per la viabilità e 1 milione e 400 mila per il consolidamento dei versanti in frana) e 5.007.070,60 euro per la Città Metropolitana di Reggio Calabria (di cui 4.507.070,60 per la viabilità e 500 mila per il consolidamento dei versanti in frana), salvo variazioni in aumento che interverranno nel corso dei prossimi mesi.

Si tratta di un investimento complessivo su tutto il territorio calabrese di circa 115 milioni di euro in 3 anni, di cui circa 3 milioni saranno assegnati alla provincia di Catanzaro, circa 14,5 milioni alla provincia di Vibo Valentia e circa 27 milioni alla città Metropolitana di Reggio Calabria.

Interventi da realizzare

Al fine di provvedere tempestivamente alla realizzazione degli investimenti strutturali ed infrastrutturali finalizzati alla mitigazione del rischio idraulico e idrogeologico nonché all’aumento del livello di resilienza delle strutture e infrastrutture colpite dagli eventi calamitosi, la Regione Calabria ha chiesto espressamente alle amministrazioni destinatarie di detti contributi di procedere con celerità alla realizzazione degli interventi, stante la necessità di registrare impegni giuridicamente vincolanti entro il prossimo 30 agosto 2019.

Related posts