giovedì,Febbraio 22 2024

«Andare a Cosenza costerà il triplo. Ma la proprietà dell’Entella pensa alla sicurezza»

La Virtus Entella, in vista della trasferta di sabato a Cosenza, ha prenotato due voli privati e dieci pullman: due per andare da Chiavari a Genova, altrettanti per trasferirsi dall’aeroporto di Lamezia in albergo e per poi andare allo stadio. Altri quattro serviranno per tornare dallo stadio a Lamezia e poi da Genova a Chiavari.

«Andare a Cosenza costerà il triplo. Ma la proprietà dell’Entella pensa alla sicurezza»

La Virtus Entella, in vista della trasferta di sabato a Cosenza, ha prenotato due voli privati e dieci pullman: due per andare da Chiavari a Genova, altrettanti per trasferirsi dall’aeroporto di Lamezia in albergo e per poi andare allo stadio. Altri quattro serviranno per tornare dallo stadio a Lamezia e poi da Genova a Chiavari. Insomma, due charter e dieci bus per 90′ minuti di calcio. A dare la notizia è stata la Gazzetta dello Sport.

Virtus Entella a Cosenza ai tempi del Covid-19

Il team manager della Virtus Entella, Matteo Gerboni, spiega tutto. «Per fortuna abbiamo creato, ad inizio stagione, una chat tra tutti i team manager della Serie B. Ci aiutiamo uno con l’altro, dimostrando un grande spirito di squadra». I costi sono alti, ma il presidente dei biancazzurri bada al concreto. In tempo di Covid-19 non si può fare altrimenti. «Con questo protocollo la trasferta di Cosenza ci costerà tre volte di più rispetto ad un viaggio fatto in tempi normali – chiude -. Ma la proprietà ha messo al primo posto la sicurezza di giocatori e staff».