GiudiziariaIn evidenza home

OVERTURE | Scena muta per gli indagati finiti in carcere: la situazione

Si sono svolti stamane gli interrogatori di garanzia dell'operazione Overture. Nessuno di quelli in carcere ha risposto alle domande del gip.

Si sono svolti questa mattina gli interrogatori di garanzia dell’operazione antimafia “Overture”, coordinata dalla Dda di Catanzaro e condotta dal Nucleo Investigativo dei carabinieri di Cosenza. Gli indagati si sono collegati da remoto con il gip che ha posto loro delle domande inerenti le condotte assunte nel corso dei fatti contestati dal pm Vito Valerio. Alcuni si trovano nel carcere di “Siano” a Catanzaro, altri a Vibo Valentia e ben quattro a Palmi. Collegamento da remoto, dunque, nel rispetto delle misure anti-contagio per contenere la diffusione del coronavirus. (LEGGI QUI L’ELENCO DELLE PERSONE ARRESTATE)

Overture, l’esito degli interrogatori di garanzia

In carcere attualmente ci sono Alfonsino Falbo (difeso dall’avvocato Antonio Ingrosso), Massimo Imbrogno (difeso dall’avvocato Giovanni Cadavero), Vincenzo Laurato (difeso dall’avvocato Giampiero Calabrese), Gianfranco Fusaro (difeso dall’avvocato Angelo Pugliese), Sergio Raimondo (difeso dall’avvocato Filippo Cinnante), Riccardo Gaglianese (difeso dall’avvocato Antonio Quintieri), Gaetano Bartone (difeso dall’avvocato Francesco Chiaia), Gianfranco Sganga (difeso dagli avvocati Filippo Cinnante e Pino Perri), Emanuele Apuzzo (difeso dall’avvocato Giuseppe Malvasi), Pietro Mazzei (difeso dall’avvocato Ernesto Gallo), Ottavio Mignolo (difeso dall’avvocato Andrea Sarro), Francesco Grupillo (difeso dall’avvocato Pino Perri) e Carmine Lio (difeso dall’avvocato Paolo Pisani). Nessuno di loro ha risposto alle contestazioni del gip Paola Ciriaco del tribunale distrettuale di Catanzaro, avvalendosi della facoltà di non rispondere. Lio, tuttavia, si è dichiarato totalmente estraneo ai fatti narrati nell’ordinanza di custodia cautelare. La palla, dunque, passa al Riesame di Catanzaro.

Tags
Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo di cronaca giudiziaria. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina