giovedì,Ottobre 6 2022

Benevento-Cosenza, pagelle: Vaisanen dominante, Larrivey decisivo

Nelle pagelle di Benevento-Cosenza buona la prova di tutti i subentrati del Cosenza. Non incidono come potrebbero Brignola e D'Urso.

Benevento-Cosenza, pagelle: Vaisanen dominante, Larrivey decisivo

MATOSEVIC: VOTO 6
Insicuro in uscita. Se la cava tra i pali. Bravo sul tiro di Viviani. Il palo lo salva su Farias. Per il resto gli avanti del Benevento non lo impegnano più di tanto.
RISPOLI: VOTO 6
Non spinge moltissimo ma dalla sua parte il Benevento trova sempre la strada sbarrata. Esperienza al comando.
RIGIONE: VOTO 7
L’anno scorso aveva vissuto su questo campo un pomeriggio da incubo. Stasera va molto meglio. Stoppa e chiude bene su Forte.
VAISANEN: VOTO 7
Un’uscita a vuoto all’alba della gara. E’ l’unica sbavatura. Per il resto gioca un grande match. Dominante sulle palle alte nel finale.
PANICO: VOTO 6
Un passo in avanti in confronto a Bologna. Spinge con buona continuità ma dalla sua parte sia Tello che Letizia sono molto spesso pericolosi nel primo tempo. Nella ripresa la sua azione offensiva aumenta finché resta in campo ma sbaglia qualche cross di troppo.
VALLOCCHIA: VOTO 6,5
Tocca poche palle. Prova ad essere attento in chiave tattica sui centrocampisti del Benevento. Aumenta l’intensità nel finale. e da un suo pressing nasce il gol decisivo. Prezioso.
VOCA: VOTO 6,5
Si piazza davanti alla difesa. Spazza e spezza il gioco avversario. Partita gagliarda visto che non molla di un centimetro fino all’ultimo minuto.
FLORENZI: VOTO 6
Schierato sul centrosinistra. Inizia malissimo con una distrazione che poteva costare caria su Letizia. Poi piano piano si riprende e va vicino al suo primo gol in carriera.
BRIGNOLA: VOTO 5,5
Vorrebbe spaccare il mondo ma non riesce mai ad accendersi. Corre e ripiega ma ci si aspettava qualche giocata in più.
LARRIVEY: VOTO 7
Ha una mezza occasione per fare gol e la sfrutta al meglio. Sempre decisivo. Per il resto gioca una partita saggia. Si abbassa per fare sponda, prendere fallo e far inserire i suoi compagni. Bene anche nel pressing. (Nella foto di Mario Taddeo la sua esultanza).
D’URSO: VOTO 5,5
Si accende soltanto quando ha la palla tra i piedi. Peccato perché quando accade, da sempre l’impressione che possa fare qualcosa di interessante.
DIONIGI: VOTO 7
I suoi ragazzi eseguono esattamente quello che aveva chiesto in conferenza stampa. Mentalità giusta ma maggiore intensità. Il Cosenza soffre tanto all’inizio ma dopo la prima mezz’ora viene fuori e colpisce nel momento in cui c’è la possibilità di farlo. Nel finale passa ai 3 dietro ed addormenta la partita portando a casa tre punti importantissimi che in trasferta mancavano da un anno e mezzo. La squadra ha già la sua identità di gioco e questo è già tantissimo al 14 agosto.

SUBENTRATI
BUTIC: VOTO 6,5
Entra con l’argento vivo addosso. Pressa tutti, gioca diversi palloni sempre bene. Sarà utilissimo quando sarà al 100% della forma.
MARTINO: VOTO 6,5
Molto bene a sinistra. Non lascia spazi agli avanti giallorossi e quando può si spinge in avanti con continuità e grandissima forza fisica. Ha una corsa straripante.
BRESCIANINI: VOTO 6,5
Anche lui entra molto bene in partita. Esordio positivo. La sua fisicità è già un fattore. Potrebbe anche far male.
VENTURI: VOTO 6
Il suo ingresso nell’ultimo quarto d’ora permette alla squadra di passare alla difesa a tre. Fa il suo senza affanni.
ZILLI: VOTO 6
Difende bene qualche palla e guadagna secondi importantissimi nel finale.

Articoli correlati