lunedì,Luglio 22 2024

Arrestato uomo per maltrattamenti, furto e sottrazione di minorenne a Cosenza

la Polizia di Stato ha arrestato un 39enne per aver aggredito e minacciato la moglie. Ora si trova in carcere

Arrestato uomo per maltrattamenti, furto e sottrazione di minorenne a Cosenza

Ieri, gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato un uomo di 39 anni a Cosenza. L’arresto è avvenuto in seguito a un’ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere. L’uomo è accusato di maltrattamenti verso la moglie, danneggiamento, furto, sottrazione di minorenne senza consenso della madre e guida senza patente, con reati aggravati dallo stato di ubriachezza abituale.

L’inchiesta della Procura di Cosenza

Il provvedimento è il risultato di un’intensa attività investigativa coordinata dalla locale Procura della Repubblica, coordinata dal procuratore aggiunto Antonio D’Alessio. L’indagine è partita da una denuncia/querela presentata dalla moglie presso la locale Questura, descrivendo dettagliatamente vari episodi di maltrattamento.

La testimonianza della vittima

Gli agenti specializzati nella tutela delle fasce deboli hanno ascoltato la donna, che ha descritto un periodo di convivenza caratterizzato da sofferenza per sé e i figli. L’uomo avrebbe mortificato la donna con ordini, punizioni e gesti quotidiani di violenza, tra cui schiaffi, sputi e il lancio di oggetti.

L’escalation di violenza

Nelle ultime settimane, la violenza è culminata quando l’uomo, in stato di ubriachezza, avrebbe preso il figlio minorenne e si è messo alla guida di un’auto. La donna ha chiamato le forze dell’ordine, che sono riuscite a bloccare l’uomo. Successivamente, la vittima ha deciso di allontanarsi con i figli.

Minacce e ancora un’altra aggressione

Poche ore dopo l’episodio, l’uomo avrebbe minacciato la donna telefonicamente e si è presentato sotto la nuova abitazione della vittima, frantumando il parabrezza della sua auto e sottraendole il cellulare prima dell’intervento della polizia.

Indagine conclusa

L’indagine, coordinata dal Procuratore della Repubblica di Cosenza, ha portato all’arresto dell’uomo, a conferma dell’impegno della locale Questura nella lotta alla violenza di genere. L’uomo è stato trasferito alla Casa Circondariale di Cosenza.

Articoli correlati