Tutte 728×90
Tutte 728×90

AMMINISTRATIVE 2016 | Le strette di mano di Verdini sulle note di Rino Gaetano [VIDEO]

AMMINISTRATIVE 2016 | Le strette di mano di Verdini sulle note di Rino Gaetano [VIDEO]

Al Modernissimo bagno di folla per l’arrivo del Senatore Verdini accolto come un “Re” dal popolo morroniano. Luca Morrone: «Non siamo traditori, per noi viene prima Cosenza». Il padre Ennio: «Guccione sarà il nuovo sindaco di Cosenza»

Il popolo dei Morrone attende l’arrivo del Senatore Verdini davanti al cinema Modernissimo. La zona è presidiata dalle forze dell’ordine come non mai: ci sono i carabinieri della Compagnia di Cosenza, gli agenti della Volante e gli uomini della Digos, coordinati dal dirigente Piero Gerace. L’ex braccio destro di Silvio Berlusconi arriva con la sua scorta. A bordo di una Mercedes di grossa cilindrata c’è anche Ennio Morrone e subito dopo, da un’altra auto, scende Pino Galati. Strette di mano (sulle note di “Il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano), abbracci e sorrisi. I morroniani sono in festa e l’organizzazione curata da Williams Verta sembra funzionare nel migliore dei modi. Sul palco a prendere la parola è il consigliere regionale: «Ci hanno detto che eravamo dei traditori e noi rispondiamo che vengono prima i cittadini di Cosenza, vogliamo che i cittadini siano di serie A. Guccione non è architetto, non è ingegnere, non è avvocato, è qualcosa di più. È una persona perbene, una persona seria e noi lo faremo sindaco di Cosenza». Luca Morrone e Pino Galati

Il figlio Luca, ex presidente del Consiglio comunale, è il capolista di “Prima Cosenza”. «Ringrazio Pino Galati e tutti i presenti. Ringrazio anche mia moglie che nonostante la gravidanza mi sta vicino». Poi si passa agli argomenti politici-elettorali: «E’ impossibile realizzare l’ospedale sulla vecchia struttura, come sarebbe inutile costruire un nuovo stadio quando invece le priorità sono ben altre: ci sono famiglie che vivono in modo disagiato e i fondi per il nuovo stadio non ci sono». E ancora: «Per quanto riguarda il nuovo ospedale esiste già uno studio di fattibilità su Vaglio Lise, mentre intendiamo puntare su una Metropolitana leggera che colleghi Rende a Catanzaro, passando da Cosenza e viale Parco». Ecco il programma sulle cooperative sociali che è identico al candidato a sindaco del Pse, Enzo Paolini: «Svolgono un lavoro fondamentale: pulizia e manutenzione delle strade. Oggi ricevono uno stipendio misero e bisogna aumentare i servizi e far sì che abbiano uno stipendio dignitoso». Sulle dimissioni dalla Giunta Occhiuto si esprime così: «Sono un gesto di amore verso la città. All’indomani del nostro gesto, il Pd ha fatto un’interrogazione parlamentare. E’ stata la maggioranza dei cittadini ad allontanarsi da un’amministrazione non trasparente». Infine un passaggio sulla presenza di Verdini: «Apprezzo la linea nazionale del Senatore che non ha chiesto nulla in cambio. Anche noi abbiamo deciso di metterci a sostegno della città di Cosenza». (a. a.)

cinema Modernissimo

 

 

 

 

 

 

 

Denis Verdini entra nel cinema Modernissimo

 

Il Senatore di Ala stringe la mano al popolo morroniano

 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it