Tutte 728×90
Tutte 728×90

Tela del Ragno, in Corte d’Assise iniziano le arringhe dei difensori

Tela del Ragno, in Corte d’Assise iniziano le arringhe dei difensori

Dopo la requisitoria del procuratore Facciolla, tocca ai difensori degli imputati discutere davanti al collegio giudicante. Domani sarà affrontato l’omicidio di Luciano Martello.

E’ tempo di arringhe difensive in Corte d’Assise di Cosenza dopo che nel mese di luglio il procuratore capo di Castrovillari Eugenio Facciolla, titolare dell’inchiesta “Tela del Ragno”, aveva richiesto le condanne per quasi tutti gli imputati a processo ai quali vengono contestati omicidi e tentati omicidi. Questa mattina, come detto, gli avvocati hanno iniziato a discutere delle singole posizioni, come nel caso dei penalisti Giuseppe Bruno e Sabrina Mannarino. Domani invece sarà affrontato in dettaglio l’omicidio di Luciano Martello, visto che sono previsti gli interventi dei legali Giorgia Greco, Antonio Ingrosso e Francesca Gallucci, difensori rispettivamente di Giovanni Abruzzese, Umile Miceli e Fabrizio Poddighe.

Ad ascoltarli ci saranno i giudici popolari e ovviamente il presidente della Corte d’Assise Giovanni Garofalo e il giudice a latere Francesca De Vuono. Oggi, invece, a rappresentare la pubblica accusa c’era il pm della Dda di Catanzaro Domenico Guarascio.

Le richieste di condanne che dovranno essere valutate dal collegio giudicante sono l’ergastolo per Giovanni Abruzzese, Paolo Brillantino, Gennaro Ditto, Giancarlo Gravina, Giacomino Guido, Giuseppe Lo Piano, Mario Martello, Valerio Salvatore Crivello, Nella Serpa, Mario Mazza, Umile Micieli, Fabrizio Poddighe, Livio Serpa e Francesco Tundis. Per i collaboratori di giustizia Vincenzo Dedato e Ulisse Serpa l’accusa ha chiesto 12 anni di carcere ciascuno, mentre 15 anni di reclusione per l’altro pentito Giuliano Serpa. Chiesta l’assoluzione per Tommaso Gentile e Mario Matera. Per Luca Bruni sarà emessa una sentenza di proscioglimento per intervenuta morte del reo. (a. a.)

Related posts