Tutte 728×90
Tutte 728×90

Resa dei conti all’Ordine degli avvocati di Cosenza, in sette chiedono le dimissioni di Morcavallo?

Resa dei conti all’Ordine degli avvocati di Cosenza, in sette chiedono le dimissioni di Morcavallo?

La svolta potrebbe arrivare nel prossimo Consiglio richiesto pochi giorni fa da cinque consiglieri forensi. Intanto il presidente nazionale Mascherin sarebbe molto deluso del “caso Cosenza”.

Eppur si muovono. Nelle stanze dei bottoni si decidono in queste ore le sorti dell’Ordine degli avvocati di Cosenza. La situazione al momento sembra più complicata del previsto in quanto il presidente Oreste Morcavallo sta cercando di prevenire eventuali richieste di dimissioni da parte dei consiglieri. Non sarebbe una sfiducia vera e propria ma alla fine conta avere la maggioranza dei voti. Il noto amministrativista, infatti, pare abbia capito che il terreno potrebbe franare nel giro di pochi giorni e sta facendo la quadra intorno al suo nome, chiamando gli avvocati più vicini a lui per sondare il terreno. Ad oggi, tuttavia, sarebbero più i voti contro Morcavallo che quelli a favore. Il Consiglio dell’Ordine è composto da 14 consiglieri, compreso Morcavallo, perché l’avvocato Franco Locco è stato designato tempo al Consiglio distrettuale di disciplina così come il primo dei non letti, l’avvocato Guarnieri. L’ultima chance per pareggiare i conti sarebbe quella di sperare nel ritiro della sospensione dall’Ordine degli avvocati di Cosenza del consigliere regionale Giuseppe Giudiceandrea che, nonostante sia vicino a Morcavallo, non vorrebbe fare un passo indietro e quindi confermare la decisione presa al momento della sua elezione alla Regione Calabria. Rimane l’avvocato Pilerio Bruni che appartiene al sindacato e dunque distante anni luce dalla politica di Morcavallo.

Ballano pochi voti e le prese di posizione – dicono i beni informati – sarebbero già note. Il vicepresidente Emilio Greco, che lunedì ha invitato il presidente a dimettersi, sarebbe affiancato in questa iniziativa dagli avvocati Claudio De Luca, Filippo Mancini, Francesco Calvelli, Giuseppe Lepera, Giancarlo Gentile e Giovanni Spataro.

In tutto ciò, il presidente del Consiglio Nazionale Forense Andrea Mascherin sarebbe molto deluso del “caso Cosenza” e gradirebbe una rapida soluzione della vicenda che, purtroppo, oltre ad aver avuto un epilogo giudiziario, come vi abbiamo raccontato ieri sera ha generato un avvio di un procedimento disciplinare contro Morcavallo.

Quel che è certo è che cinque consiglieri dell’Ordine hanno chiesto al presidente di fissare al più presto una riunione del consiglio per discutere del tema delle dimissioni. Staremo a vedere.

Antonio Alizzi

Related posts