Cronaca

Spaccio di droga a Castrovillari, la consegna a casa come una pizza

Spaccio di droga quasi totalmente monopolizzato da questo presunto gruppo criminale. Per differenziare la sostanza stupefacente da quella buona a quella di scarsa qualità venivano usati termini come “telefono” o il “telefono non funziona”. Le indagini sono state coordinate dal pm Draetta e dal procuratore capo Eugenio Facciolla.

I Carabinieri del Comando Provinciale di cosenza questa mattina hanno eseguito dodici misure cautelari, in carcere e agli arresti domiciliari, emesse dal gip di Castrovillari Letizia Benigno su richiesta del pm della procura della Repubblica di Castrovillari Valentina Draetta e del procuratore capo Eugenio Facciola, nell’ambito dell’operazione denominata “Dinasty”. Gli indagati sono sospettati di spaccio continuato di cocaina, hashish e mariujana.

Le indagini, condotte dalla Compagnia Carabinieri di Castrovillari, si sono sviluppate tra la fine dello scorso anno e i primi mesi del 2016 e hanno permesso d’individuare un gruppo di persone legate tra loro anche da vincoli di parentela, che avevano sostanzialmente monopolizzato l’attività di spaccio nella cittadina.

Sono stati documentati tantissimi episodi di spaccio, quasi totalmente di cocaina, con alcuni episodi di cessione di hashish e marijuana. Tra i soggetti indagati, in parte riconducibili alla famiglia degli zingari cosentini, ci sono due coppie, e il suocero di una di queste. Le due coppie a loro volta sono legate poiché il marito in una e fratello della moglie nell’altra.

La droga veniva consegnata a domicilio, più o come una pizza, bastava una telefonata per ordinare. La cocaina veniva indicata usando strani termini come “telefonino”, se poi la qualità non era buona il cliente si lamentava dicendo che “il telefonino non funzionava”.

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina