Dalla Calabria

Ciclone giudiziario sul Pd, ecco perché Sebi Romeo si trova ai domiciliari

Ciclone giudiziario sul Pd, ecco perché Sebi Romeo si trova ai domiciliari. Le carte dell’inchiesta della Dda di Reggio Calabria.

L’indagine condotta dalla polizia di Reggio Calabria, con il coordinamento investigativo della Dda, si chiama “Libro Nero” e travolge politici regionali, locali e uomini dell’imprenditoria reggina. Nel caso di Sebi Romeo, capogruppo del Pd in consiglio regionale, l’accusa è di tentata corruzione per atti contrari ai propri doveri d’ufficio. Nella vicenda sono indagati anche Francesco Romeo, anch’esso ai domiciliari, maresciallo della Guardia di Finanza, e un politico locale.

“LIBRO NERO”, ARRESTATO ANCHE ALESSANDRO NICOLO’

Secondo i poliziotti, infatti, il presunto patto corruttivo prevedeva che il politico regionale, Sebi Romeo ricevesse, in cambio di favori, informazioni riservate su processi in corso, dall’appartenente alle forze dell’ordine, ovvero il finanziere, attraverso la mediazione del politico locale. Demetrio Naccari Carlizzi, invece, deve rispondere di concorso esterno in associazione mafiosa. Secondo la Dda avrebbe chiesto i voti del clan Libri per varie competizioni elettorali, dalle Comunali alle Regionali.

Gli imprenditori finiti nel mirino della Dda

In carcere ci sono anche due imprenditori del settore edilizio, immobiliare e della ristorazione, Francesco Berna e Demetrio Berna, un avvocato penalista Giuseppe Putortì e un medico dentista, Giuseppe Demetrio Tortorella, con l’accusa, a vario titolo, di far parte della cosca Libri o di averla favorita nei processi di sviluppo del potere criminale. L’attività investigativa, oltre alle “classiche” intercettazioni, contiene numerose dichiarazioni di collaboratori di giustizia che hanno portato alla luce il presunto intreccio politico-imprenditoriale-mafioso che ha potenziato la cosca Libri.

Tags
Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo per la cronaca giudiziaria nel Distretto di Catanzaro. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina