mercoledì,Novembre 30 2022

Coronavirus, Vaticano blindato. Muore il medico Ivo Cilesi

Sempre più casi di coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore. Aumentano i contagi, così come le guarigioni, ma non si fermano i decessi. L’ultimo in ordine di tempo è quello del medico, Ivo Cilesi, che curava i malati di Alzheimer. Aveva 61 anni ed è morto dopo essere stato trasportato da Fidenza a Parma.

Coronavirus, Vaticano blindato. Muore il medico Ivo Cilesi

Sempre più casi di coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore. Aumentano i contagi, così come le guarigioni, ma non si fermano i decessi. L’ultimo in ordine di tempo è quello del medico, Ivo Cilesi, che curava i malati di Alzheimer. Aveva 61 anni ed è morto dopo essere stato trasportato da Fidenza a Parma. Una forte crisi respiratoria potrebbe essere stata la causa del suo decesso, ma si attendono esami più specifici per capire se il dottore avesse patologie pregresse. Chi lo conosceva bene, come Paola Brignoli (vice presidente del Centro Innovative Elder Research di San Paolo d’Argon) dice: «Era tra i massimi studiosi delle terapie non farmacologiche. Aveva inventato la doll teraphy. Era umile e non amava farsi pubblicità». Cilesi era il presidente di questo centro.

Papa Francesco negativo al test del coronavirus

Secondo quanto riporta il sito del Messaggero, il Vaticano si blinda per l’emergenza coronavirus. Da quanto si apprende, anche Papa Francesco si sarebbe sottoposto al tampone, il cui esito sarebbe negativo. Bergoglio, infatti, da alcuni giorni ha un forte raffreddore che gli ha impedito di partecipare ad alcuni eventi religiosi programmati ad Ariccia. Il Vaticano, secondo quanto scrivono i media nazionali, non commenta la notizia.

Due magistrati di Milano ricoverati per coronavirus

Un magistrato della sesta sezione civile del tribunale di Milano e un magistrato della sezione Misure di prevenzione del tribunale di Milano hanno contratto il coronavirus. Lo ha comunicato nella giornata di oggi il presidente del tribunale di Milano, Roberto Bichi: «I due colleghi non stanno male. Tutti coloro i quali hanno avuto contatti con loro andranno in isolamento».

Dipendente Rai positivo al coronavirus

Un dipendente della Rai di Roma si trova ricoverato all’ospedale Spallanzani di Roma dopo essere risultato positivo al tampone del coronavirus. Secondo quanto comunica l’Azienda di Stato, l’uomo era stato inviato in trasferta nella zona gialla. A tal proposito, la Rai ha inteso rafforzare le misure di prevenzione da contagio per chi si trova nella zona rossa e zona gialla.

Contagiati due docenti in Campania: scuole chiuse

Ad Agropoli, una docente risulta essere positiva al coronavirus. Il sindaco campano ha emesso un’ordinanza di chiusura della scuola. La donna, secondo quanto si apprende, era stata a Parma dai parenti durante le vacanze di Carnevale. Stessa situazione a Torre del Greco, invece, dove il sindaco della città campana ha chiuso la scuola “Don Bosco” e l’istituto comprensivo “Francesco D’Assisi“. Positiva al tampone del coronavirus una professoressa di 47 anni, che oggi è ricoverata all’ospedale “Cotogno” di Napoli.

Il rovescio della medaglia

Quando in Cina è scoppiata l’emergenza coronavirus, l’Italia ha sospeso tutti i voli dal Paese asiatico. Una misura che, alla lunga, non è servita a nulla, visto il continuo aumentare dei contagi nel nostro Paese. Oggi, invece, che l’Italia è la Nazione europea con più casi. La Cina ora rovescia la medaglia: chiude i voli dall’Italia e mette in quarantena i cinesi provenienti dall’Italia. E’ di ieri, infatti, la notizia di un uomo cinese, risultato positivo al tampone dopo essere arrivato dall’Italia.

Aumentano i contagi in Corea del Sud

In Corea del Sud altri 374 casi di infezione di coronavirus accertati nelle ultime 16 ore. Lo ha annunciato il presidente Moon Jae-in. Il Governo è pronto ad assumere nuove misure di prevenzione per fronteggiare il contagio.

Articoli correlati