domenica,Agosto 7 2022

Giuseppe Conte: «Dal 4 maggio nuove regole. Ecco quali sono» VIDEO

Il presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte annuncia nuove regole per l’Italia dal 4 maggio in poi. Misure che serviranno a contenere la diffusione del virus. Ci sono quindi divieti che sono confermati e restrizioni che cambiano. C’è anche la novità del prezzo massimo per le mascherine, tipo 0,50 centesimi per quelle chirurgiche. La

Giuseppe Conte: «Dal 4 maggio nuove regole. Ecco quali sono» VIDEO

Il presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte annuncia nuove regole per l’Italia dal 4 maggio in poi. Misure che serviranno a contenere la diffusione del virus. Ci sono quindi divieti che sono confermati e restrizioni che cambiano. C’è anche la novità del prezzo massimo per le mascherine, tipo 0,50 centesimi per quelle chirurgiche.

La conferenza stampa integrale del presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte

https://www.facebook.com/cosenzachannelattualita/videos/611445669584804/

La bozza del nuovo DPCM: ecco le misure

Gira sui social network la bozza del nuovo DPCM che dovrà essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale nelle prossime ore. Sono consentiti gli spostamenti all’interno della propria Regione anche tra diversi Comuni e solo per i motivi già attualmente in vigore e quelli per far visita ai propri familiari e congiunti, per motivi di lavoro e di salute, cosa che vale anche per i trasferimenti in Regione. Inoltre è possibile far rientro presso il proprio domicilio, la propria abitazione o residenza, a coloro i quali vivevano o lavoravano fuori dalla propria Regione. Questo vale dunque per studenti e lavoratori che, in questo momento, si trovano in una Regione diversa da quella originaria.

Introdotto l’obbligo di restare a casa per chiunque presenti tosse e febbre superiore a 37,5 gradi di temperatura corporea, mentre sarà possibile accedere ai parchi e giardini pubblici, assicurando il distanziamento sociale, così come si potrà fare attività sportiva anche lontano da casa rispettando le distanze tra le persone di 2 metri o di 1 metro nel caso di attività motorie. Ok agli allenamenti per atleti che rientrano nelle discipline sportive individuali professionistiche e non. Dal 18 maggio in poi potranno allenarsi anche gli atleti delle discipline sportive di squadra.

Consentite le cerimonie funebri ai congiunti e ai familiari più stretti per un totale di 15 persone, con funzioni da svolgere possibilmente all’aperto. Infine, confermata la chiusura delle scuole fino alla fine dell’anno scolastico.

Ecco cosa riapre ora e cosa riaprirà dal 18 maggio in poi

Riapriranno, come annunciato dal premier Giuseppe Conte, il commercio all’ingrosso nel settore manifatturiero e nel settore delle costruzioni. Bar e ristoranti potranno riaprire solo con modalità di asporto, mantenendo il distanziamento sociale. Le autocertificazioni saranno valide fino al 18 maggio, giorno in cui saranno consentite le riaperture di attività commerciali al dettaglio, musei, mostre e biblioteche. Dal 1 giugno, infine, riapriranno bar, ristoranti, parrucchieri e centri estetici. I sindaci dovranno comunicare al Governo l’andamento epidemiologico, attraverso le Regioni, nei territori di riferimento e qualora ci fossero dei cluster, tutte le regole in vigore dal 4 maggio sarebbero non valide.

Articoli correlati