GiudiziariaIn evidenza home

Scandalo Petrini, giudice ancora arrestato: perquisizioni a Lamezia Terme

Arrestato e portato in carcere il giudice Marco Petrini, accusato di aver inquinato le prove. Perquisizioni anche a Lamezia Terme.

La Guardia di Finanza di Crotone questa mattina, intorno alle ore 10, ha arrestato di nuovo il giudice sospeso Marco Petrini. Si tratta di un aggravamento della misura cautelare, chiesta e ottenuta dalla Dda di Salerno, competente per le inchieste sui magistrati operanti nel Distretto giudiziario di Catanzaro. Petrini si trova in carcere a Salerno.

La nuova accusa formulata al giudice Marco Petrini è quella dell’inquinamento delle prove, come ha riportato la Gazzetta del Sud. Tuttavia, Cosenza Channel è a conoscenza che nel corso della giornata ci sono state perquisizioni anche a Lamezia Terme, negli studi professionali di alcune soggetti coinvolti probabilmente in una nuova inchiesta sul giudice Petrini. Ricordiamo che il 31 gennaio 2020, l’ex presidente della seconda sezione penale di Catanzaro aveva deciso di collaborare con i magistrati antimafia di Salerno. Ora l’accusa di aver inquinato le prove.

Tags
Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo di cronaca giudiziaria. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina