GiudiziariaIn evidenza home

Chat Palamara, trasferimenti in arrivo (anche) per magistrati calabresi

La prima commissione del Csm ha quasi terminato di leggere le conversazioni di Palamara e degli altri magistrati: trasferimenti in arrivo. Trema anche la magistratura calabrese.

Trasferimenti in arrivo per i magistrati coinvolti nelle chat di Luca Palamara. E’ quanto emerge dalle ultime dichiarazioni del vicepresidente del Csm, David Ermini che in queste ore ha chiarito come la prima commissione, quella che valuta i trasferimenti per incompatibilità ambientale e funzionale, abbia quasi ultimato di leggere tutte le conversazioni tra il pm sospeso, Luca Palamara e gli altri magistrati. Tra questi, secondo quanto si apprende, ci sarebbero anche magistrati in servizio nei distretti giudiziari calabresi.

Oggi, invece, il Corriere della Sera riporta anche un’altra notizia che potrebbe sconvolgere gli equilibri della magistratura italiana. Marcello Viola e Giuseppe Creazzo, attuale procuratore capo di Firenze, hanno deciso di impugnare al Tar del Lazio la nomina di Michele Prestipino, ex procuratore aggiunto di Reggio Calabria e “braccio destro” di Giuseppe Pignatone, quale nuovo procuratore capo di Roma. E’ uno degli incarichi più discussi nelle chat di Luca Palamara che ambiva a diventare procuratore aggiunto.

Infine, Cosimo Ferri, deputato di Italia Viva, sempre al Corriere della Sera, ha riferito che Luca Palamara sa molte altre cose e trova ingiusto che l’ANM non gli abbia dato la possibilità di parlare, accelerando il processo di espulsione dal sindacato dei magistrati italiani. Dunque, oggi più che mai, il Csm è sotto i riflettori dell’opinione pubblica e soprattutto del Capo dello Stato, Sergio Mattarella che, nell’ultimo intervento istituzionale, ha preteso un cambio di passo per recuperare credibilità agli occhi dei cittadini.

Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo di cronaca giudiziaria. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina