sabato,Giugno 25 2022

Chiesti sette anni di carcere per Massimo Cundari: i dettagli

La procura della Repubblica di Cosenza ha chiesto sette anni di carcere per l’ex comandante provinciale dei vigili del Fuoco di Cosenza, Massimo Cundari, accusato di falso e indebita induzione a dare o promettere utilità. L’arresto di Cundari risale al giugno scorso ed esattamente un anno dopo si concluderà il processo di primo grado dinanzi

Chiesti sette anni di carcere per Massimo Cundari: i dettagli

La procura della Repubblica di Cosenza ha chiesto sette anni di carcere per l’ex comandante provinciale dei vigili del Fuoco di Cosenza, Massimo Cundari, accusato di falso e indebita induzione a dare o promettere utilità. L’arresto di Cundari risale al giugno scorso ed esattamente un anno dopo si concluderà il processo di primo grado dinanzi al gup del tribunale di Cosenza.

L’imputato, difeso dall’avvocato Nicola Carrratelli, ha scelto il rito abbreviato. Secondo la procura di Cosenza avrebbe abusato della sua qualità di comandante provinciale dei vigili del fuoco di Cosenza, costringendo un imprenditore di Montalto Uffugo, amministratore della “Calabria Gas Srl”, a consegnargli la somma di 2mila euro per il rilascio delle autorizzazioni per i cosiddetti “gas tecnici”. Condotta che la procura di Cosenza contesta verso la fine del 2018 e che, secondo gli esiti investigativi, si sarebbe ripetuta quando Cundari avrebbe richiesto 15mila euro alla persone offesa per il rilascio delle autorizzazioni amministrative inerenti la realizzazione dell’impianto Gpl. Processo dunque rinviato per la discussione difensiva.

Articoli correlati