Cosenza Calciocscalcio1

Quanto costa andare allo stadio. La Reggina abbassa i prezzi, il Cosenza pure?

Il Crotone vanta i prezzi più bassi delle tre calabresi in Serie B, la Reggina fino a ieri i più alti. Poi ha abbattuto i costi e il Cosenza può imitarla.

Il quadro era diventato chiaro la scorsa settimana. Con la pubblicazione da parte del Cosenza dei prezzi relativi ai biglietti per i match interni, si potevano azzardare paragoni tra le cugine calabresi in Serie B. Se da un lato la Reggina aveva già giocato due partite dinanzi al pubblico amico, dall’altra i Lupi avevano vissuto 180’ lontano dal Marulla prima dell’exploit con il Vicenza. Per ciò che concerne il Crotone, invece, lo Scida ha fatto da tetro all’esordio stagionale del team di Modesto con il Como e al derby con i ragazzi di Aglietti. Avevamo tracciato un confronto in base al prezzario pubblicato dalle società, specificando che sarebbe potuto variare di partita in partita. Così è stato, tanto che in riva allo Stretto la situazione si è ribaltata.

A Crotone la curva meno cara

I settori più popolari sono quelli che danno l’idea complessiva di quanto una società sia andata incontro ai propri fan. Il club pitagorico, anche a causa di una bruciante retrocessione dalla Serie A, ha scelto fin da subito prezzi stracciati. Per assistere alle gare interne di Mulattieri e compagni da dietro la porta, bastano appena 10 euro e non sono previsti tagliandi ridotti. A Reggio Calabria suonava un’altra musica dopo gli investimenti fatti in sede di calciomercato dal presidente Gallo. Per accedere a Curva Sud e Nord sono serviti 15 euro, 10 per i bambini che non hanno compiuto i 10 anni. Troppo cari a detta dai tifosi, tanto da indurre la dirigenza a prendere un drastico provvedimento come spiegato nel capitoletto successivo. A Cosenza, infine, Guarascio ha inteso diversificare il prezzo. In Curva Bergamini si entra con 13 euro, in Curva Catena con 15.

La Reggina abbassa i prezzi dei biglietti, il Cosenza anche?

Ieri sera la Reggina ha deciso di accogliere le richieste dei suoi supporter che si erano lamentati sui social. «Il nostro cuore pulsante. Il nostro dodicesimo uomo. Il nostro valore aggiunto» ha definito il pubblico amaranto il sito ufficiale, che ha comunicato un vero e proprio abbattimento dei ticket: in Curva Sud e Nord si entrerà con 11.50 euro (8 il ridotto). La palma del settore popolare più esoso resta quindi al Cosenza, che però sta valutando di uniformare il prezzo della Curva Catena a quello della Curva Bergamini (13 euro). Novità in tal senso sono attese nella prossima settimana.

Gli altri settori

Anche negli altri settori dello stadio la Reggina ha regalato grossi sconti. Per ciò che concerne il confronto tra le calabresi, le Tribune vip, omaggi a parte, viaggiano dai 53 euro del Granillo (prima erano 70) ai 50 dello Scida e del Marulla. Al San Vito è stato interdetto al pubblico un intero settore (quello frontale alle telecamere per volere del Gos della Questura) e non è possibile confrontare i distinti (da 15 a 18 euro a Crotone e 19 a Reggio). Per chiudere, le Tribune centrali. In riva allo Stretto variano dai 30 ai 38 euro, all’ombra della Sila dai 22 ai 36 euro e nella città di Pitagora dai 25 ai 30 euro.

Antonio Clausi

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti dal 2010 ha lavorato fin dal 2007 presso le redazioni de “La Provincia Cosentina”, di “Calabria Ora”, di “Cronache del Garantista” di cui coordinava i servizi per la Calabria, e del “Quotidiano del Sud”. Dal 2008, inoltre, collabora attivamente con CosenzaChannel.it. Spesso ospite di talk-show televisivi e radiofonici, ha come hobby i 33 giri e la musica.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina