martedì,Agosto 9 2022

Scrutatori, Rende e Incarnato procedono al sorteggio in streaming

Il criterio utilizzato è stato spiegato durante una diretta online. Domani Sacco e Spataro effettueranno invece le loro nomine durante la Commissione elettorale.

Scrutatori, Rende e Incarnato procedono al sorteggio in streaming

Nessuna unità di intenti in seno alla Commissione elettorale di Cosenza. Come anticipato due giorni fa, la spaccatura tra i componenti è netta. Oggi pomeriggio la consigliera Bianca Rende(dell’omonimo gruppo consiliare) e l’assessora Pina Incarnato(delegata dal sindaco) hanno proceduto a sorteggiare i nominativi degli scrutatori per il prossimo referendum. Domani li proporranno nel corso della riunione con Roberto Sacco (lista Franz Caruso Sindaco) e Michelangelo Spataro (Gruppo Misto). Loro due, invece, come previsto dal regolamento vigente, procederanno ad effettuare le nomine. L’intenzione, manifestata dai diretti interessati anche nel corso della settimana, non ha trovato sponda nelle intenzioni della maggioranza di cui Sacco fa parte.

Rende e Incarnato: sorteggio in streaming

«Avremmo voluto che fossimo presenti tutti e quattro, ma non siamo riuscite a dare il la ad una rivoluzione convinta – hanno spiegato Rende e Incarnato -. Vuol dire che procederemo a piccoli passi e non è certo un caso che siano due donne ad innescare il processo». Avvalendosi della collaborazione del consigliere Francesco Luberto e del software indicato dal professore dell’Unical Francesco Dell’Accio hanno individuato 267 iscritti all’Albo degli scrutatori, disponibile sul portale del Comune di Cosenza. 

Due le fasce selezionate a monte. La prima con cittadini tra i 18 e i 40 anni pari al 70% del totale così da incentivare la partecipazione dei giovani, la seconda tra gli over 40. Inoltre le estrazioni sono state multiple così da coprire eventuali rinunce.

Una banca dati enorme e vetusta

Francesco Luberto ha spiegato che «la selezione numerica è avvenuta in un modo trasparente, fermo restando che esiste una banca dati con più di 6mila nomi, alcuni risalenti a 20 anni fa». Tutti i 267 numeri estratti corrispondono a dei profili che domani mattina verranno nominati e che chiunque può verificare da subito. 

«È stata assicurata – chiude Incarnato – anche una turnazione in vista delle prossime tornate elettorali, in modo da garantire un’ampia partecipazione. Riteniamo che il nostro sia un metodo di scelta non vincolante. Il Sindaco dà così seguito all’impegno preso in campagna elettorale».

Le fa eco Bianca Rende: «E’ una battaglia condotta già nella precedente consiliatura. Queste nomine devono essere casuali e trasparenti per evitare che si alimenti clientelismo. Quasi tutti i comuni italiano sorteggiano e la legge, obsoleta, sta per essere modificata in Parlamento».