mercoledì,Maggio 22 2024

Massimiliano Ianni eletto nuovo segretario della Cgil Cosenza | VIDEO

Subentra ad Umberto Calabrone, passato a guidare la Fiom Cgil Calabria. Ieri e oggi il congresso della Camera del Lavoro bruzia. «La lotta al precariato è la nostra priorità»

Massimiliano Ianni eletto nuovo segretario della Cgil Cosenza | VIDEO

Massimiliano Ianni è il nuovo segretario della Cgil di Cosenza. Come anticipato lo scorso 6 dicembre, subentra alla Camera del Lavoro di Piazza della Vittoria ad Umberto Calabrone di cui era vice, nel frattempo diventato leader regionale della Fiom. Il cambio della guardia avviene dopo otto anni e a margine di un riassestamento in tutta la regione che ha portato alla creazione dell’Area Vasta di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia. 

Leggi anche ⬇️

Il congresso del sindacato al Castello Svevo

Il congresso della sezione cittadina del sindacato più importante d’Italia è iniziato ieri mattina al Castello Svevo con l’elezione degli organismi e con la relazione dello stesso Calabrone che ha passato in rassegna il lavoro svolto nel corso del suo mandato. Pur militando da cinque lustri nella Cgil di Cosenza, ne prese le redini dopo la prematura scomparsa di Giovanni Donato nel 2014. 

Questa mattina è toccato invece al professore Domenico Cersosimo, docente dell’Unical, tenere una lectio magistralis sul tema “Calabria, Italia estrema. Marginalizzazione, disgregazione e potenzialità”. Prima dell’atteso intervento del segretario generale della Cgil Calabria Angelo Sposato, ci sono stati quelli dei delegati e delle delegate.

Massimiliano Ianni eletto segretario della Cgil Cosenza

Nel pomeriggio, a margine degli adempimenti congressuali e della relazione programmatica, l’elezione di Massimiliano Ianni quale segretario della Cgil di Cosenza. Il sindacalista, in passato al ramo dedicato alla Funzione Pubblica, è anche il segretario della Camera del Lavoro di Amantea che lascerà a breve.

«Le sfide che attendono il sindacato sono tantissime, considerato il contesto socio economico dove andremo ad operare – ha detto ai microfoni del nostro network -. Sicuramente avremo delle priorità in una regione dove il lavoro è un problema serio. Il precariato c’è ed è molto diffuso. Non si può non partire da questo aspetto». Massimiliano Ianni ha speso poi più di una parola per Umberto Calabrone. «Ha fatto bene il suo lavoro, anzi direi benissimo. Sono stato il suo segretario organizzativo e conosco le vertenze spinose di Cosenza come quella dell’Amaco. Non è la sola, purtroppo: sul nostro tavolo ce ne sono tante». Per il futuro Ianni ha le idee chiare. «Dedicherò tutto me stesso alla Camera del lavoro – ha chiuso – una Camera del Lavoro che vanta una storia di 110 anni e un gruppo dirigente coeso». 

Articoli correlati