venerdì,Giugno 21 2024

Mendicino, arrestato un presunto topo d’appartamento

Il trentottenne è sospettato di aver trafugato oro e denaro contante da un'abitazione con un raid eseguito sabato notte, il gip lo ha spedito ai domiciliari

Mendicino, arrestato un presunto topo d’appartamento

Non andrà in carcere Michele Rudisi, il trentottenne arrestato ieri poiché ritenuto responsabile di un furto eseguito in un appartamento di Mendicino. Il pm Maria Luigia D’Andrea aveva chiesto per lui la misura cautelare più afflittiva possibile, ma il gip ha accolto le richieste del suo avvocato Mario Scarpelli concedendogli gli arresti domiciliari.

Il raid all’interno dell’abitazione, messo a segno sabato notte, aveva consentito al ladro (o ai ladri) di arraffare ingenti quantità di oro e denaro contante, unitamente a diversi cellulari. I sospetti investigativi si sono concentrati subito su Rudisi sulla scorta di testimonianze e messaggi carpiti dal suo cellulare, indizi che hanno portato i carabinieri a ipotizzare la sussistenza della flagranza di reato. Sono in corso accertamenti per verificare se sempre il trentottenne sia l’autore di altre imprese analoghe compiute ancora in quel di Mendicino.

Articoli correlati