domenica,Maggio 19 2024

De Cicco: «Bugie intollerabili dall’opposizione. Spadafora pensa solo a Donnici»

L'assessore su tutte le furie dopo la nota della minoranza: «Ecco le foto dei nostri interventi. Ritenevano che avremmo dovuto dare priorità ad un vetro rotto piuttosto che a 12 famiglie? Facciano i consiglieri di tutta Cosenza, non solo di dove prendono i voti»

De Cicco: «Bugie intollerabili dall’opposizione. Spadafora pensa solo a Donnici»

«Dicono delle bugie. Bugie intollerabili. Tipiche di questa minoranza». L’assessore Francesco De Cicco sbotta nei confronti dei tre consiglieri che in serata hanno affondato il colpo nei confronti della Giunta di Franz Caruso. Hanno preso ad esempio l’auditorium Polifunzionale delle Vigne di Donnici, intitolato alla memoria del giornalista Alessandro Bozzo, per evidenziare come porte d’ingresso e rivestimenti esterni siano andati completamente in frantumi dopo il nubifragio di qualche settimana fa. Questo senza che nessuno sia ancora intervenuto.

«L’amministrazione dimostra di essere incapace di risolvere le problematiche del territorio comunale» hanno aggiunto Francesco Spadafora, Ivana Lucanto e Alfredo Dodaro. Quanto bastava per mandare su tutte le furie la squadra di governo del sindaco e gli eletti più dediti alla causa di Palazzo dei Bruzi.

Leggi anche ⬇️

«Abbiamo messo immediatamente mano alle situazioni più critiche – spiega De Cicco -. Ho fatto partire una procedura straordinaria per prendere di petto la situazione. Altro che incapacità come dicono questi tre consiglieri. Le foto degli interventi sul tetto di una casa a Via Popilia e di una scuola a Via Giulia, figlia della vecchia amministrazione, testimoniano chi dice il vero e chi il falso. Un Comune in dissesto avrebbe impiegato un mese ad avviare la macchina, noi ci siamo riusciti in pochi giorni».

De Cicco è un fiume in piena. «Mi rivolgo principalmente al consigliere Spadafora al quale pongo una semplice domanda. Secondo lui era prioritario dare dignità, sistemazione e garanzia di un pronto rientro a casa a 12 famiglie o aggiustare il vetro di un polifunzinoale? Sono veramente allibito quando leggo certi interventi – evidenzia ancora -. Guardando nello specifico a Donnici, territorio dal quale trae linfa vitale per i suoi voti, vorrei ricordargli che è una frazione abbandonata a se stessa da quando ha governato la sua maggioranza. Quella di Mario Occhiuto, dove lui era un suo pasdaran e dalla quale io mi staccai. Gli do quindi un consiglio, che spero accetti. Da consigliere, faccia gli interessi di Cosenza tutta, non solo della zona in cui raccoglie il consenso elettorale».

L’assessore per chiudere annuncia il nuovo piano del bitume, non senza riservare un’altra frecciata all’opposizione. «Una minoranza che non propone nulla e che non stimola il dibattito non l’ho mai vista. I temi portati avanti sono le buche di Donnici, che bituremo al pari di tutte le altre. È pronto, infatti, un piano bitume per tutte le strade di Cosenza. Inoltre – chiude De Cicco – siamo riusciti a reperire 200mila euro per le case comunali: riqualificheremo i tetti e i cornicioni di tante abitazioni».

Articoli correlati