mercoledì,Maggio 29 2024

Allarme bomba a Trani, sospesa la circolazione dei treni, chiuse le scuole

Il testo del biglietto: "Tra Bari e Barletta, tra Foggia e Bari colpiremo i treni da binari e stazioni. 25 marzo sarà il vostro inferno"

Allarme bomba a Trani, sospesa la circolazione dei treni, chiuse le scuole

La circolazione ferroviaria tra Pescara e Bari è attualmente sospesa a causa dell’allarme bomba registrato alla stazione di Trani dove sono in corso le attività di verifica da parte di carabinieri, artificieri della polizia e agenti della polizia ferroviaria. Lo stop alla circolazione è stato decisa alle 6:26 di questa mattina dopo il ritrovamento di un biglietto, scritto a mano in stampatello e con firma in arabo, in cui si annunciava la presenza di “ordigni biologici” in stazione e in alcune scuole della città. Trenitalia spiega che “i treni Alta velocità, Intercity e regionali possono registrare ritardi” mentre sulle tratte regionali potranno essere registrate “limitazioni di percorso e cancellazioni”.

Attualmente sono fermi il treno Frecciarossa Lecce – Milano delle 5:55, il treno Alta velocità Bari – Milano delle 6:35, e gli Intercity Torino- Lecce delle 20:50, Milano – Lecce delle 21:15 e il Milano – Lecce delle 21:50. Trenitalia invita inoltre, a consultare il proprio sito per gli aggiornamenti. Il Comune fa sapere invece, che sono in corso le bonifiche nelle scuole: a Trani resteranno chiusi gli istituti di ogni ordine e grado.

Controlli sono in corso da parte della polizia anche nella stazione di Bari-Palese dopo il ritrovamento di un altro biglietto che annunciava la presenza di un ordigno non solo nello scalo ferroviario ma anche in una scuola del quartiere a nord di di Bari. Da una prima ispezione svolta, sembrerebbe che l’allarme sia infondato anche se gli agenti della polizia ferroviaria e della scientifica attendono l’arrivo degli artificieri e dei vigili del fuoco. A Barletta invece, una valigia è stata trovata nell’androne di un palazzo che si trova a pochi passi dalla stazione ferroviaria. Il rinvenimento ha dato il via alle attività di messa in sicurezza da parte di carabinieri e vigili del fuoco. Al momento la situazione sembra essere sotto controllo. La circolazione ferroviaria è ancora sospesa tra Bari centrale e Barletta. Sono 12 i Freccia rossa e 6 gli Intercity che al momento hanno subito disagi e per i quali sono stati attivati bus sostitutivi.

“Tra Bari e Barletta, tra Foggia e Bari colpiremo i treni da binari e stazioni. 25 marzo sarà il vostro inferno”. È il contenuto di uno dei due biglietti trovati questa mattina nella stazione di Trani che ha fatto scattare il piano sicurezza. Il foglio bianco su cui le frasi minacciose sono state scritte in stampatello con inchiostro scuro è stato affisso a ridosso dei binari assieme a un altro messaggio scritto su un foglio a quadretti, sempre a stampatello, che termina con la parola “Inshallah” tradotta in arabo che significa se Dio vuole.

Sul foglio si legge: “Abbiamo messo un ordigno biologico nella stazione Fs di Trani. Scuola vecchi ordigno biologico e ordigno in altra scuola a Trani città di giustizia corrotta. Lotteremo fino alla fine”. Il ritrovamento dei biglietti e di una valigia sospetta lasciata in stazione ha dato il via alle attività di bonifica da parte di agenti di polizia, carabinieri, finanzieri, artificieri e vigili del fuoco aiutati dai colleghi del nucleo specializzato Nbcr ovvero nucleare, biologico, chimico e radiologico di Bari.