lunedì,Luglio 15 2024

Forza Italia Cosenza replica a Caruso: «Città in degrado. Ora abbatterà Calatrava e riaprirà Corso Mazzini?»

Carmelo Salerno, coordinatore cittadino degli azzurri, attacca il primo cittadino dopo l'intervista rilasciata al nostro network e loda l'amministrazione Occhiuto

Forza Italia Cosenza replica a Caruso: «Città in degrado. Ora abbatterà Calatrava e riaprirà Corso Mazzini?»

«È sempre più evidente a tutti che il sindaco di Cosenza non ha alcuna percezione dello stato di degrado in cui la città è precipitata né del processo di regressione innescato da una serie di sconsiderate iniziative, avviate dalla sua amministrazione con il solo intento di cancellare la stagione di buon governo che aveva per la prima volta portato il capoluogo ai vertici delle classifiche nazionali per vivibilità e sostenibilità». Lo afferma il commissario cittadino di Cosenza di Forza Italia, Carmelo Salerno in risposta alle dichiarazioni che Franz Caruso ha rilasciato al nostro network nell’intervista esclusiva concessaci.

Leggi anche ⬇️

«Non pago della distruzione dello spazio dedicato soprattutto ai bambini realizzato davanti gli
istituti scolastici di Via Misasi, il sindaco ha pensato bene di demolire la rotatoria di via Pasquale
Rossi e modificare i sensi di marcia del centro città, con i risultati devastanti sul traffico che tutti
constatiamo quotidianamente
» sostiene il rappresentate degli azzurri. «Il sindaco – ha quindi aggiunto Salerno – non dice che un sistema di trasporto pubblico efficiente e sostenibile presuppone scelte amministrative che disincentivano l’uso dei mezzi privati, e cioè esattamente il contrario di quello che si sta facendo ora a Cosenza».

Poi ancora: «Dimentica, forse troppo impegnato ad organizzare la sagra dei “cuddruriaddri’, che a volere il parco del benessere a Cosenza è stata proprio l’amministrazione Occhiuto. Sorprende poi la sistematicità con la quale il Sindaco di Cosenza, quando (ed accade spessissimo) non riesce a risolvere i problemi della città, tenta maldestramente di distrarre l’attenzione dei cosentini attaccando a testa bassa il presidente della Regione Roberto Occhiuto. Se il sistema di smaltimento rifiuti ora funziona, i cosentini ed i calabresi lo devono al coraggioso impegno del Presidente Occhiuto».

«Se nella sanità si registrano segnali di inversione di tendenza rispetto alla situazione disastrosa
lasciata da anni di dissennata gestione – conclude il coordinatore cittadino di Forza Italia – lo dobbiamo al Presidente Occhiuto. In un contesto del genere, nel quale il primo cittadino del capoluogo di provincia anziché affrontare e risolvere i problemi ha come impegno quello di cancellare le opere lasciate da Occhiuto, testimonianza di un’azione amministrativa lungimirante, nessuno si meraviglierebbe se da qui a qualche mese fossero appaltati i lavori di demolizione del ponte di Calatrava, fosse ripristinato il
transito veicolare sull’isola pedonale di Corso Mazzini o fosse dato incarico per realizzare un tratto
di superstrada da Piazza dei Bruzi al Castello Svevo
. Ma per fortuna, due anni e mezzo sono già passati, e per i cosentini è già iniziato il conto alla rovescia per la fine consiliatura».

Articoli correlati