Tutte 728×90
Tutte 728×90

Fu trovato con un’arma nella sua auto, condannato Francesco Patitucci

Fu trovato con un’arma nella sua auto, condannato Francesco Patitucci

Il processo si è svolto col rito abbreviato. Per la Dda è uno degli elementi di spicco della cosca Lanzino di Cosenza. Il 19 febbraio scorso fu fermato dai carabinieri di Rende mentre si dirigeva verso Cosenza. Il Riesame di Catanzaro mesi fa accolse il ricorso della procura di Cosenza anche per il reato di ricettazione. Il gup di Cosenza lo ha condannato a 2 anni e 8 mesi, un anno in meno rispetto alle richieste del pm Visconti.

Francesco Patitucci, ritenuto dalla Dda di Catanzaro un esponente di spicco della cosca Lanzino di Cosenza, è stato condannato questa mattina col rito abbreviato a 2 anni e 8 mesi di reclusione per detenzione illegale e porto in luogo pubblico di arma comune da sparo, mentre la pubblica accusa rappresentata dal pm Giuseppe Visconti aveva chiesto 3 anni e 8 mesi di carcere contestando anche il reato di ricettazione così come configurato dal tribunale del Riesame di Catanzaro che mesi fa accolse il ricorso della Procura di Cosenza, presentato dal pm Domenico Frascino. 

I militari dell’Arma infatti il 19 febbraio 2016 a seguito di una perquisizione personale trovarono una pistola a tamburo calibro 22 Long Rifle marca “North America Arms inc.” con cinque proiettili all’interno dello stesso calibro. Patitucci fu fermato a bordo della sua auto mentre si dirigeva verso Cosenza dai carabinieri di Rende.

Francesco Patitucci è difeso dagli avvocati Marcello Manna, Luigi Gullo e Laura Gaetano. (a. a.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it