Tutte 728×90
Tutte 728×90

Tragedia a Montalto: poliziotto uccide moglie davanti alla figlia e si suicida

Tragedia a Montalto: poliziotto uccide moglie davanti alla figlia e si suicida

La segnalazione ai Carabinieri è arrivata direttamente dalla giovane, ora sotto shock. I vicini di casa e l’intera comunità sono sconvolti per l’accaduto.

Omicidio-suicidio a Montalto Scalo, in via Volta. Un marito, poliziotto di servizio presso il carcere di Cosenza come guardia-penitenziaria, ha sparato alla moglie 48enne uccidendola davanti alla figlia 18enne presente in casa per poi togliersi la vita. La ragazza è uscita illesa dalla mattinata di terrore consumata presso la sua abitazione. Sul posto si sono recati i Carabinieri della Stazione di Montalto, della Compagnia di Rende e del Nucleo Investigativo agli ordini del luogotenente Pierluigi Danielli, il reparto radiomobile di Rende diretto dal tenente Fabrizio Ricciardi e i militari del Nucleo Investigativo di Cosenza coordinati dal capitano Giuseppe Sacco. A Montalto si è precipitato immediatamente il pm Tridico, titolare dell’inchiesta, che coordinerà le indagini. Inutili i tentativi del 118 che ha cercato in ogni modo di rianimare il 53enne autore dell’insano gesto.

La segnalazione è arrivata direttamente dalla giovane, in questo momento sotto shock. L’omicida, Giovanni Petrasso, ha risparmiato intenzionalmente la figlia perché non le ha mai puntato contro la pistola. L’intenzione delle forze dell’ordine è di ascoltarla per raccogliere una fondamentale versione dei fatti non appena sarà possibile. Secondo le prime risultanze investigative che verranno approfondite nelle prossime ore, la tragedia si è consumata a causa di problemi personali tra moglie e marito, entrambi pare originari di Cosenza. E’ intenzione degli investigatori ricostruire il profilo professionale della guardia carceraria con i dovuti accertamenti caso. I vicini di casa e l’intera comunità sono sconvolti per l’accaduto, ma saranno sentiti anche loro. (Antonio Alizzi)

Related posts