Dalla Calabria

Il generale Governale: «A Milano la ‘ndrangheta apre ristoranti, anche se sono vuoti»

Il generale Giuseppe Governale, attuale direttore della Dia, ma in passato a capo del Ros, in un convegno svoltosi a Firenze, ha parlato delle infiltrazioni mafiose della ‘ndrangheta in Lombardia. Il riferimento è alla città di Milano, dove secondo i dati forniti dal procuratore della Repubblica, nel 2018 hanno aperto un 38% in più di ristoranti. Per il generale dell’Arma dei carabinieri è un chiaro segnale di come le cosche calabresi investano pesantemente nel Nord d’Italia per riciclare denaro sporco.

Governale cita Sciascia

«La linea della palma», citazione presa in prestito da Leonardo Sciascia «l’ho vista salire a Milano, non tanto perché in piazza Duomo hanno messo le palme, ma perché rispetto al 2017 c’è stato un notevole incremento di aperture di ristoranti. Sono pieni?» si domanda Governale. «No, son vuoti, ma se la ‘ndrangheta oggi ha 100 milioni di euro da mettere sul piatto, mette in preventivo anche di perderne 50, perché trasforma 100 milioni di euro in nero in 50 milioni di euro che può riuscire a giustificare». Secondo Governale, capo della Dia, anche la Toscana rischia di essere “infettata” dalla ‘ndrangheta. «Brescello dista da Firenze 194 chilometri e sappiamo cos’è successo in Emilia Romagna, dove la ‘ndrangheta è riuscita a disarticolare gli equilibri di amministrazioni locale, approfittando della disattenzione». 

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina