GiudiziariaIn evidenza home

Diffida a Bonafede: «Facciolla torni a guidare la procura di Castrovillari»

L'avvocato Iai, difensore di Facciolla, invita Bonafede a far ritornare di nuovo il magistrato alla guida della procura di Castrovillari.

L’avvocato Ivano Iai, difensore del magistrato Eugenio Facciolla, in data odierna ha notificato al Ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede – e comunicato per conoscenza al Consiglio Superiore della Magistratura – la diffida all’adozione del provvedimento di reimmessione immediata del magistrato Eugenio Facciolla nel possesso delle funzioni di Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari.

E’ quanto emerge in una nota ufficiale del legale sardo, con la quale si invita «il Ministro della Giustizia a prendere della sopravvenuta estinzione della misura del trasferimento provvisorio a carico del Dott. Eugenio Facciolla, cessata per decorso del termine decadenziale di sei mesi entro i quali le Sezioni Unite della Corte di Cassazione avrebbero dovuto pronunciarsi sul ricorso da me presentato avverso l’ordinanza cautelare di trasferimento».

Cosa c’è scritto nella richiesta di diffida inviata al ministro Bonafede

Nel documento si legge che «nell’interesse del magistrato Facciolla l’ordinanza è stata impugnata con ricorso alle Sezioni Unite civili della Corte Suprema di Cassazione, tempestivamente depositato l’11 dicembre 2019; secondo quanto disposto nell’art. 24, c. 2, d.lgs. 23 febbraio 2006, n. 109, “la Corte di Cassazione decide a sezioni unite civili, entro sei mesi dalla data di proposizione del ricorso”; nessuna pronuncia in tal senso è ad oggi intervenuta sul ricorso proposto in data 11 dicembre 2019 e, di conseguenza, l’11 giugno 2020, la misura cautelare applicata è cessata ovvero estinta» afferma l’avvocato Ivano Iai.

«Entro due giorni Facciolla torni a Castrovillari»

Secondo la difesa di Facciolla, inoltre, «lo stesso Ministro della Giustizia, che ha curato con assoluta celerità gli adempimenti di trasferimento provvisorio a seguito dell’applicazione della misura, addirittura provvedendo il giorno successivo alla presentazione del ricorso (prot. m_dg.DOG.12/12/2019.0002007.0227167.U) a disporre l’anticipato possesso in deroga all’art. 10, c. 1 ord. giudiz., ha omesso e omette l’adozione, a distanza di oltre un mese dalla cessazione ovvero estinzione della misura, del provvedimento di ricognitivo delle funzioni del Dott. Eugenio Facciolla quale Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari, determinando pregiudizio alla persona e alla funzionalità dell’Ufficio».

Per questo motivo, l’avvocato Iai invita «ad adottare senza indugio, e comunque non oltre giorni due dalla ricezione della presente nota, il conseguente provvedimento ricognitivo ai fini dell’immediata e urgente reimmessione del Dott. Eugenio Facciolla nelle funzioni di Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari».

Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo di cronaca giudiziaria. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina