martedì,Agosto 9 2022

Morra shock: «I calabresi sapevano che la Santelli fosse gravemente malata». Tajani, Salvini e Meloni chiedono le dimissioni

Nicola Morra nella bufera per le frasi rilasciate su Radio Capital riguardo la compianta Jole Santelli. Salvini: «E' un deficiente».

Morra shock: «I calabresi sapevano che la Santelli fosse gravemente malata». Tajani, Salvini e Meloni chiedono le dimissioni

Nicola Morra nella bufera per le frasi dette questa sera a Radio Capital circa l’arresto del presidente del consiglio regionale della Calabria, Mimmo Tallini (LEGGI QUI). Il senatore di Cosenza, esponente di spicco del Movimento Cinque Stelle, ha dichiarato, parlando della Calabria, che «sarò politicamente scorretto, era noto a tutti che la presidente della Regiona Calabria Santelli fosse una grave malata oncologica. Umanamente ho sempre rispettato la defunta Jole Santelli, ma politicamente c’era un abisso. Se però ai calabresi questo è piaciuto, questa è la democrazia, ognuno deve essere responsabile delle proprie scelte: hai sbagliato, nessuno ti deve aiutare, perché sei grande e grosso».

Non s’è fatta attendere la reazione del centrodestea con il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani che ha chiesto le dimissioni di Morra da presidente della commissione antimafia. Anche Matteo Salvini, leader della Lega, non è stato tenero con il professore di Filosofia del “Telesio” di Cosenza. «Parole vomitevoli. Chiedo le immediate dimissioni di questo deficiente. Sbaglio? Un pensiero per la cara Jole Santelli». Infine, Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia. «Questo signore, oltre che essere un parlamentare della Repubblica italiana è anche presidente della commissione parlamentare Antimafia. Indegno, dimettiti».

Articoli correlati