giovedì,Maggio 30 2024

«Vietato ammalarsi a Cetraro, la Rianimazione da oggi è Covid»

Il coordinamento politico "Patto per il Futuro" di Cetraro denuncia quanto avvenuto in queste ore: «L'ospedale da oggi è presidio Covid».

«Vietato ammalarsi a Cetraro, la Rianimazione da oggi è Covid»

«E’ di poche ore fa la notizia che l’Ospedale di Cetraro è Covid. In sostanza, per l’inefficienza dell’Asp che non ha ottemperato al DCA 91 che prevedeva 8 Posti Letto di Terapia Sub Intensiva da oggi è vietato ammalarsi perché la Rianimazione di Cetraro è diventata Covid» si legge in un documento del coordinamento politico “Patto per il futuro” di Cetraro.

«Avevamo previsto tutto e lo aveva previsto il Consigliere regionale Giuseppe Aieta che per le sue libere posizioni sta subendo in queste ore attacchi disdicevoli e volgari da parte di chi non ama la libertà di espressione. A lui esprimiamo la nostra incondizionata solidarietà e lo esortiamo a proseguire in questa difficile battaglia ad esclusivo interesse dei pazienti e del personale sanitario».

«Di fatto da oggi a Cetraro non sarà accettato nessun paziente con patologie critiche perché la Terapia Intensiva è stata convertita in Covid e perché degli 8 posti previsti non c’è neanche l’ombra. Chiediamo al sindaco di intervenire anche alla luce della nostra mozione votata dal Consiglio all’unanimità e di farlo assicurandogli il nostro incondizionato sostegno».

Articoli correlati