sabato,Giugno 25 2022

Cosenza, condannato l’ex capo provinciale dei vigili del fuoco

Condannato in primo grado l'ex comandante provinciale dei vigili del fuoco di Cosenza, Massimo Cundari. Sentenza emessa nel pomeriggio.

Cosenza, condannato l’ex capo provinciale dei vigili del fuoco

Il giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Cosenza, Salvatore Carpino ha emesso nel pomeriggio di oggi, martedì 22 giugno 2021, la sentenza di primo grado nei confronti dell’ex capo provinciale dei vigili del fuoco di Cosenza, Massimo Cundari, a cui la procura di Cosenza nei giorni scorsi ha sequestrato ulteriori somme (LEGGI QUI LA NOTIZIA).

Massimo Cundari, accusato dei reati di concussione e falso, è stato condannato in primo grado (rito abbreviato) alla pena di 5 anni. La procura di Cosenza, rappresentata in udienza dal pubblico ministero, Giuseppe Visconti, aveva richiesto una condanna a 7 anni di carcere.

Nel corso della discussione, invece, l’avvocato Nicola Carratelli aveva illustrato le motivazioni secondo cui non si poteva configurare il reato di concussione, mancando la costrizione dei pagamenti ai danni della vittima, richiamando alcune sentenze delle Sezioni Unite della Cassazione. Per quanto riguarda, il reato di falso, vista l’ammissione di Cundari, il legale del foro di Cosenza aveva invocato il riconoscimento delle attenuanti generiche prevalenti sulle contestate aggravanti, avendo tenuto l’imputato inoltre un comportamento corretto durante la fase delle indagini preliminari e del processo. Massimo Cundari attualmente era (e rimarrà) agli arresti domiciliari.

Articoli correlati