lunedì,Giugno 27 2022

Cosenza, il Consiglio Federale vuole attendere il Coni. Serie B ufficiale solo a fine mese

Il Consiglio Federale di oggi pomeriggio, decretando l’esclusione del Chievo, ha dato il via alla procedura di riammissione in Serie B del Cosenza. A Via degli Stadi non hanno dubbi che i rossoblù disputeranno il prossimo torneo tra i cadetti. Lo conferma la tempestività con cui Guarascio ha comunicato l’imminente invio alla LNPB della richiesta corredata dalla fideiussione da 800mila euro. Sulla seconda parte

Cosenza, il Consiglio Federale vuole attendere il Coni. Serie B ufficiale solo a fine mese

Il Consiglio Federale di oggi pomeriggio, decretando l’esclusione del Chievo, ha dato il via alla procedura di riammissione in Serie B del Cosenza. A Via degli Stadi non hanno dubbi che i rossoblù disputeranno il prossimo torneo tra i cadetti. Lo conferma la tempestività con cui Guarascio ha comunicato l’imminente invio alla LNPB della richiesta corredata dalla fideiussione da 800mila euro. Sulla seconda parte della nota ufficiale è già stato steso, invece, un velo pietoso.

Consiglio Federale, posizione “democristiana

Ad ogni modo la Figc ha preso una posizione che in un certo senso frena l’andamento spedito di ciò che la giustizia sportiva ha sentenziato. Ha deciso di aspettare il Collegio di Garanzia del Coni e il disperato ricorso di Campedelli per ufficializzare il reintegro dei Lupi. Un atto non proprio dovuto, ma di certo consentito, che non tiene conto del Comunicato 317/A e delle norme transitorie a disposizione di Gravina. Se così fosse stato, tutto sarebbe stato automatico e certificato.

Cosenza in Serie B, calendari con la “x”?

Per i rossoblù cambia poco, la tempistica sicuramente. La discussione in Consiglio Federale ha messo dinanzi le varie anime che di solito siedono attorno al tavolo più caldo della Figc. La richiesta di riammissione sarà vagliata entro giovedì 22, a 48 ore dalla stesura dei calendari a Ferrara. Ci sarà probabilmente una “x” al posto della ventesima squadra. Soltanto dopo qualche giorno il nuovo Consiglio Federale, infatti, recepirà l’indicazione del Coni e la vacatio verrà colmata dal nome Cosenza.

Articoli correlati