domenica,Gennaio 23 2022

Cosenza, Mancini junior: «Riaprire il viale intitolato a mio nonno»

L'ex assessore regionale punta il dito contro Mario Occhiuto: «Il Parco del Benessere è un'offesa alla città e a chi ha ideato il viale»

Cosenza, Mancini junior: «Riaprire il viale intitolato a mio nonno»

Giacomo Mancini junior, nipote dell’ex sindaco di Cosenza, nonché ex deputato e assessore regionale della Giunta Scopelliti, chiede al primo cittadino Franz Caruso, di riaprire viale Mancini. Lo afferma dalle colonne del “Quotidiano del Sud“.

«E’ l’intervento più importante e decisivo per migliorare la viabilità in città. Certo in queste settimane sono stati adottati alcuni provvedimenti in diverse zone della città, alcuni dei quali meritori, purtuttavia la riapertura del viale è fondamentale per rendere più vivibile e fruibile Cosenza. Il viale era stato pensato, ideato e realizzato dal sindaco, al quale è stato intitolato, come asse di collegamento veloce nella direttrice Nord-Sud, con un’alta valenza sociale per la contaminazione che garantiva tra centro e periferia» dichiara Giacomo Mancini Junior.

«Nel corso degli anni questa funzione è stata cancellata da una visione miope che ha portato alla distruzione di due delle quattro corsie e con i recenti lavori ancora in corso che stanno distruggendo la terza corsia». Mancini junior, dunque, invita a rimodulare i progetti, ma non manca di criticare l’ex sindaco Mario Occhiuto: «Quell’opera – riferendosi al Parco del Benessere – è un’offesa alla città e a chi ha ideato il viale. Ma dobbiamo parlare con chiarezza e nel rispetto delle norme. Distruggere il parco significa sperperare i soldi già investiti e spenderne altri per rispettare gli impegni contrattuali presi. Quindi no, non si può pensare di andare lì con le ruspe».

Articoli correlati