sabato,Febbraio 24 2024

Sportello amianto, al via il corso di formazione dell’Ona Cosenza

L'iniziativa rientra nelle attività programmate in un progetto finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali

Sportello amianto, al via il corso di formazione dell’Ona Cosenza

«La sezione di Cosenza dell’Osservatorio Nazionale Amianto da anni si batte affinché le istituzioni intraprendano le azioni previste dalla legge per l’eliminazione del rischio amianto e a tutt’oggi costituisce unico riferimento regionale insostituibile nell’attività di prevenzione primaria dal rischio amianto. A fronte di una sostanziale indifferenza di enti e istituzioni, l’associazione continua la sua lotta all’amianto ed il suo presidente Giuseppe Infusini comunica con soddisfazione l’avvio del corso di formazione “Sportello Amianto: dal censimento al Piano Comunale Amianto”, che si prefigge lo scopo di formare i volontari dell’Ona Cosenza e chiunque ne avesse l’interesse, alla gestione dello sportello amianto nei comuni calabresi la cui istituzione è imposta dalla Legge Regionale 14/2011». È quanto si legge in un comunicato della stessa Ona Cosenza.

«Il corso – afferma Infusini – oltre alle lezioni dedicate al censimento, mappatura, bonifica ed alle  normative di settore, verterà anche sulla predisposizione del Pac (Piano Comunale Amianto) reso anch’esso obbligatorio dalla citata legge e dal Prac (Piano Regionale Amianto Calabria). Si tratta di un lavoro sperimentale che interesserà i comuni di Rose e di Acri dove l’Ona Cosenza ha gestito lo sportello amianto ed è in possesso dei relativi dati del censimento e del telerilevamento regionale delle coperture in cemento amianto».

Il corso rientra nelle attività programmate nel progetto dell’Ona denominato “Tutela della salute pubblica dal rischio amianto in Calabria” (finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in base all’accordo di programma sottoscritto con la Regione Calabria – Progetti di rilevanza locale D. Lvo 117/2017) il cui obiettivo è la realizzazione di un modello di Piano Comunale Amianto in linea con gli obiettivi del Prac che utilizza un Sistema Informativo Territoriale (GIS) dotato di database in grado di visualizzare la posizione dei siti ed associare le relative informazioni caratteristiche (dati catastali, proprietà, tipologia del manufatto, estensione, stato di conservazione, ecc..).

 «Offriremo alla Regione Calabria – continua Infusini – uno strumento fondamentale per prevenire ed eliminare il rischio amianto che potrà essere diffuso a tutti i comuni calabresi e che perfezionerà quello che abbiamo già elaborato per il comune di Mandatoriccio, adottato lo scorso marzo 2022. Spero che la Regione Calabria sappia cogliere questa opportunità visto che ho trasmesso più volte al Dipartimento Ambiente proposte operative per il settore amianto senza mai aver ricevuto concreti riscontri. Alla conclusione del progetto inviterò il governatore della Calabria Onle Occhiuto, al quale ho rivolto invano reiterate richieste di incontri, per illustrargli l’importanza di tale strumento ai fini della tutela della salute dei cittadini calabresi dal rischio amianto».

 Il corso, che si terrà presso la sede operativa dell’Ona a Cosenza, in piazza G. Mancini n°60, si sviluppa in 13 ore di lezioni svolte da tecnici specializzati ArpaCal e da esperti dell’Ona nei giorni 4, 9, 11, 13, 18 marzo 2023. Ad aprire i lavori, giorno 4 marzo alle 9.45, è stato invitato il sindaco di Cosenza Franz Caruso.

Per l’iscrizione al corso si può inviare comunicazione all’indirizzo mail: [email protected] o al numero telefonico 377.4279516 – 338.3116887                                                   

Articoli correlati