martedì,Giugno 18 2024

Cosenza, Bresciani e Savastano lasciano il gruppo “Franz Caruso Sindaco”

Le due consigliere restano nell'alveo della maggioranza: «Nessun esperimento di campo largo, Azione e Itaila Viva non c'entrano nulla. Faremo politica sotto le insegne del civismo»

Cosenza, Bresciani e Savastano lasciano il gruppo “Franz Caruso Sindaco”

Alessandra Bresciani e Caterina Savastano hanno deciso di affrancarsi dal gruppo consiliare “Franz Caruso Sindaco”, di unire le loro forze e di costituire insieme un gruppo autonomo, seppur restando nell’alveo della maggioranza. Hanno compiuto i passaggi istituzionali necessari ed attendono la risposta della segreteria generale. Non c’è ancora un nome con cui si identificheranno all’interno dell’Assise bruzia, ma hanno tenuto a precisare un concetto.

«Azione e Italia Viva non c’entrano nulla con la nostra decisione – ha detto Bresciani – e né abbiamo a che fare con il PD e con il PSI. Noi continueremo a fare politica sotto le insegne del civismo, pertanto non c’è nessun esperimento di campo largo di cui parlare, almeno non quello che si intende a livello nazionale». La precisazione è necessaria perché Savastano ha ruoli dirigenziali nella struttura provinciale di Azione, mentre Bresciani di recente aveva manifestato simpatia per Italia Viva. Per entrambi i partiti, del resto, non c’è una chiara collocazione né locale e né nazionale. I calendiani Giuseppe Graziano e Francesco De Nisi in Regione sono una colonna dell’amministrazione Occhiuto, mentre Matteo Renzi nulla ha in comune con i temi espressi da Elly Schlein o da Giuseppe Conte.

Bresciani spiega ancora che «già in passato io e Savastano abbiamo fatto sentire autonomamente la nostra voce al sindaco quando è stato il caso, pertanto non è che cambi molto. Cambia invece che ci stacchiamo dal gruppo originario continuando la nostra azione. Siamo due donne determinate, con l’unico obiettivo di fare gli interessi dei cittadini».

Sulla scelta “autonomista” non ha inciso la scelta di Caruso di firmare il decreto di espulsione di Maria Pia Funaro dalla giunta comunale. Entrambe avevano già maturato la decisione prima dello scossone dei giorni scorsi. Savastano già un anno fa, insieme a Roberto Sacco, aveva depositato le richieste per la creazione di “Progetto Cosenza” e “Azione”, ma la segreteria di Palazzo dei Bruzi non diede parere favorevole. Successivamente Sacco passò al Gruppo Misto.

Se stavolta Virginia Milano dovesse ravvisare i presupposti per la creazione del nuovo gruppo consiliare, quello “Franz Caruso Sindaco” resterebbe con il capogruppo Ivan Commodaro e i consiglieri Chiara Penna, Giuseppe Ciacco, Antonietta Cozza e Francesco Turco. La maggioranza a sostegno del primo cittadino, al netto di nuovi atti dimostrativi come quello del caso-Colistro, non è naturalmente in discussione.

Articoli correlati