Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mercato: la Reggina insiste per Arcidiacono. Da Franza a Saraniti, ecco le mosse del Cosenza

Mercato: la Reggina insiste per Arcidiacono. Da Franza a Saraniti, ecco le mosse del Cosenza

L’osservatore amaranto Franco Gagliardi ieri era in Tribuna. I rossoblù vogliono riaprire il discorso col portiere del Grossetto e non è detto che battano la pista che porta a Ciano.

fratelli_biccio

Salvatore Arcidiacono “rialza” il fratello Pietro dopo il gol sbagliato (foto mannarino)

Non si placa l’interesse della Reggina per Pietro Arcidiacono (24). Il furetto rossoblù è da tempo finito nel mirino del club amaranto che lo sta seguendo partita dopo partita. Quale migliore occasione ieri in un incontro impegnativo quale quello con la Gelbison per valutarne dal vivo le qualità? In Tribuna Numerata, infatti, c’era Franco Gagliardi, scopritore di talenti per conto della società presieduta da Lillo Foti. Avrà appuntato pregi e difetti di Biccio che non ha disputato la sua miglior partita di sempre, ma che qualche spunto interessante lo ha offerto. La Reggina vuole capire se Arcidiacono sarebbe pronto sin da subito per un torneo di ben altra caratura come la Serie B o se invece deve ancora maturare. Il Cosenza, da quello che è trapelato, non ha intenzione alcuna di privarsi del suo calciatore migliore, ma per far fronte a tutte le evenienze tiene sono osservazione l’ex Filippo Tiscione (26) del Città di Messina. Di Andrea Saraniti (24) si è già detto tutto, anche dell’ok dello stesso Arcidiacono che ha dato ottime referenze a Fiore e Leonetti. La punta peloritana ieri non ha giocato perché squalificato, ma anche in riva allo Stretto sanno che la destinazione futura sarà la Sila. Di puro contorno la presenza sugli spalti di Michele Di Piedi (32). Come spesso avviene, è bastata una prestazione negativa per riaprire vecchie ferite. I progressi di Straface sono stati oscurati dagli errori commessi con la Gelbison, facendo tornare di moda il nome di Nunzio Franza (19), vero obiettivo dei Lupi la scorsa estate. Sono cinque partite che l’ex portiere dei rossoblù trova posto in panchina con il Grosseto di Mario Somma, ma non ha ancora firmato un contratto professionistico per non precludere un trasferimento in prestito in D nella sessione dicembrina. Il pipelet, come noto, tornerebbe al volo al San Vito per conquistare la promozione ottenuta tramite i playoff e mai riconosciuta. Non avrebbe problemi ad integrarsi in un gruppo di cui è stato parte integrante e si metterebbe a disposizione di Gianluca Gagliardi. Se invece non si dovesse concretizzare l’operazione, i toscani gli farebbero firmare subito il suo primo vero contratto. Infine, l’area tecnica sta valutando anche se rinforzare la retroguardia. Il top sarebbe Ivano Ciano (30) del Matera, ma se Fiore ne scovasse uno altrettanto valido?  Dite la vostra anche sul sondaggio lanciato da CosenzaChannel.it. (Luigi Brasi)

Related posts