Tutte 728×90
Tutte 728×90

Rapina in via Monte San Michele, arrestato uno dei cinque malviventi

Rapina in via Monte San Michele, arrestato uno dei cinque malviventi

La polizia di Cosenza dà una risposta immediata alla rapina di ieri. In manette finisce uno dei cinque malviventi che ieri sera hanno rapinato la tabaccheria di via Monte San Michele: si tratta di Michele Rosito, classe 1996, arrestato in flagranza di reato. 

I FATTI. Ieri intorno alle ore 21 la Sala operativa della Questura di Cosenza riceva una telefonata con la quale si segnalava una rapina al tabacchi menzionato, così dopo pochi minuti sono arrivati sia la Squadra Volanti che la Squadra Mobile che in quel momento stavano effettuando servizi antirapina. Raggiunto il luogo della rapina, i poliziotti sono riusciti ad individuare e fermare Michele Rosito che, alla vista degli agenti, tentava una fuga mentre si disfaceva di un oggetto che deteneva nella mano destra. Immediatamente bloccato, è stato recuperato un portafogli. Dalle successive indagini è stato accertato che l’oggetto appartenesse alla titolare della tabaccheria.

A pochi metri dal luogo dove è stato fermato Rosito, gli agenti della Volante hanno rinvenuto anche una maglia di tuta blu con chiusura a zip con all’interno arrotolata parte di calze di nylon di colore nero, verosimilmente utilizzate dai rapinatori.

Sul materiale sequestrato verranno effettuati accertamenti scientifici al fine di risalire all’eventuale sussistenza di tracce biologiche.

Ne, prosieguo dell’attività investigativa sono state visionate le immagine di videosorveglianza di un esercizio commerciale situato accanto alla tabaccheria e dalla visione delle stesse è stata riscontrata la partecipazione di Rosito alla rapina, in concorso con altre 4 persone.

Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che i rapinatori travisati, uno dei quali armato di coltello, sono entrati velocemente all’interno della tabaccheria, si sono portati dietro il bancone prelevando dalla cassa circa 200 euro, alcuni pacchetti di sigarette nonché il portafoglio della titolare contenente circa 50 euro, custodito all’interno di una borsa.

Nella concitazione, con il coltello, hanno tagliato la manica sinistra del giubbino del figlio della titolare presente anch’egli nel tabacchino.

Dell’arresto è stato avvisato il pm Antonio Bruno Tridico che ha disposto gli arresti domiciliari per il giovane Rosito.

Intanto le indagini continuano al fine di individuare gli altri autori della rapina. La Squadra Mobile, coordinata dal vice questore Giuseppe Zanfini, confida di identificare gli altri soggetti nel giro di poco tempo.

Infine, il Questore rinnova l’invito alla cittadinanza a fornire nell’immediatezza dei fatti ogni indicazione utile alle forze di polizia.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it