Tutte 728×90
Tutte 728×90

Tommaso D’Orazio Pallone d’oro abruzzese

Tommaso D’Orazio Pallone d’oro abruzzese

Il terzino del Cosenza si è aggiudicato il premio messo in palio dal quotidiano “Il Centro”. D’Orazio ha preceduto Inglese del Chievo.

Tommaso D’Orazio, calciatore del Cosenza e protagonista della promozione in serie B dei rossoblù, brucia allo sprint Inglese e Brugman e vince il Pallone d’oro abruzzese. Il prestigioso premio messo in palio dal quotidiano “Il Centro” va così al terzino di Bucchianico che di recente ha regalato tre punti d’oro a Piero Braglia nella trasferta di Venezia.

Il Pallone d’oro abruzzese – il meccanismo

Il Pallone d’oro abruzzese è stato ideato e istituito dal Centro nel 2013. Il primo vincitore è stato il cen- trocampista aquilano Lorenzo Del Pinto, all’epoca in maglia rossoblù e oggi in forza Benevento. Per diverse settimane il quotidiano ha pubblicato sulle pagine sportive il tagliando del Pallone d’oro abruzzese 2018 con la possibilità di esprimere tre preferenze. Al primo nome indicato sono stati attribuiti tre punti, due al numero due e un punto al numero tre. Nelle redazioni di Pescara, L’Aquila e Teramo sono arrivate centinaia di schede. In realtà molti tagliandi contenevano solo una preferenza, perciò la somma delle percentuali accumulate dai vari candidati non arriva al 100%. Di pari passo, il Centro ha chiesto il voto anche a una giuria qualificata composta da giornalisti, dirigenti, allenatori e procuratori sportivi. Tra questi Di Francesco, Di Campli, Oddo, Vivarini. Sono state stilate due classifiche, una della giuria popolare e l’altra della giuria qualificata. Poi, è stata fatta la media. I candidati sono stati selezionati dalla redazione sportiva del Centro e dal 2016 sono stati inseriti in nominations anche i calciatori abruzzesi che giocano in squadre fuori dalla regione. È il caso di D’Orazio, il migliore per gli sportivi abruzzesi nel 2018.

La vittoria di D’Orazio

D’Orazio, con il 18.21% dei voti di media, si è quindi aggiudicato il premio ideato dal Centro superando in extremis l’attaccante del Parma, il vastese Roberto Inglese, e il capitano del Pescara Gaston Brugman. Il voto della giuria popolare fa la differenza e consente al 28enne terzino sinistro di Bucchianico di sorpassare gli altri pretendenti strappando il successo nella sesta edizione del premio. Per D’Orazio finisce nel migliore dei modi il 2018 e il nuovo anno si aprirà nella dolcissima attesa di Alessandro, il bimbo che la compagna Giulia darà alla luce a febbraio.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it