Tutte 728×90
Tutte 728×90

Omicidio Barbieri, la polizia ferma due persone: i dettagli

Omicidio Barbieri, la polizia ferma due persone: i dettagli

Il decreto di fermo di indiziato di delitto è stato emesso dalla procura di Castrovillari.

Sono due le persone accusate di aver ucciso Antonio Barbieri, 26 anni, di Corigliano Rossano, ferito con due colpi di pistola alla testa e deceduto dopo quattro giorni di agonia all’ospedale “Annunziata” di Cosenza.

I risvolti investigativi per far luce sul movente

Nella notte gli agenti di polizia del commissariato di Rossano hanno chiuso il cerchio investigativo nei confronti di due soggetti, di cui uno già noto alle forze dell’ordine e attualmente sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria in quanto cautelato per un processo che si svolge a Castrovillari. Sarebbe stato proprio Cristian Filadoro, 26 anni, a sparare contro Antonio Barbieri. In tal senso, gli elementi decisivi che confermerebbero il quadro indiziario nei suoi confronti sarebbero l’esame “stub” e i forti risentimenti del presunto assassin0 per Antonio Barbieri. L’altro, Vincenzo Fornataro, avrebbe accompagnato l’amico sul luogo del delitto. I due, comunque, nella notte avrebbero ammesso le loro responsabilità.

Il movente, dunque, sarebbe legato a questioni private, di tipo sentimentale, e non a contesti riconducibili alla criminalità organizzata, cosa che avrebbe in qualche modo avvelenato il clima di tensione che si registra da mesi nella Sibaritide tra omicidi eccellenti, vedi quello di Silvio Longobucco, e intimidazioni a danno di imprenditori nel settore turistico. (a. a.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it