CronacaDalla Calabria

Operazione “Alarico”, ecco quali erano le piazze di spaccio

Ecco come nasce l’operazione “Alarico” condotta dai carabinieri della Compagnia di Cosenza.

Inizia nel settembre del 2016 l’indagine condotta dalla Stazione Carabinieri di Cosenza Principale e coordinata dal Procuratore della Repubblica di Cosenza, dott. Mario Spagnuolo, e dal Procuratore della Repubblica per i minorenni di Catanzaro, Alessandra Ruberto.

Come nasce l’indagine “Alarico”

Il primo dato indiziario è l’arresto in flagranza di reato di un 53enne, il quale, nel corso di una perquisizione presso la propria abitazione, situata nell’area dove si trova la famosa statua di “Alarico”, era in possesso di un 1,7 kg di marijuana. Dalle attività conseguentemente sviluppate è emerso da subito che quell’ingente quantitativo di stupefacente, da cui si sarebbero potute ricavare 6.850 dosi per un valore stimato in oltre 40mila euro, non era altro che una piccola parte di un ben più vasto e florido mercato, alimentato dalle inesauribili richieste dei numerosi giovani tossicodipendenti.

Infatti, dall’ulteriore sviluppo delle indagini i carabinieri sono riusciti a delineare una fitta rete di spacciatori che, incessantemente, con frequenza oraria e dedizione maniacale, dimostrandosi sempre pronti a soddisfare ogni richiesta, hanno evidenziato di essere in grado di rifornire con droghe leggere e pesanti, anche cocaina ed eroina, diverse piazze di spaccio cittadine e della provincia cosentina.

Le diverse attività captative nei confronti dei numerosi indagati, corroborate da importanti riscontri e sequestri a carico dei soggetti coinvolti in qualità di pusher o assuntori, hanno fatto via via emergere i canali di approvvigionamento dello stupefacente e una sempre più intricata rete di collegamenti.

Le molteplici piazze di spaccio erano dislocate non solo a Cosenza – in modo particolare nei vicoli del Centro Storico, tra Piazza Valdesi e Piazza Piccola, nonché in Piazza Riforma, Piazza dell’Autolinea, Piazza dei Bruzi, Villetta di Via Roma, Rialzo (viale Mancini), Piazza San Nicola, Villa Giulia, Viale Alimena, Villa Nuova, Via Reggio Calabria – ma anche a Cerisano, Spezzano della Sila, Celico e Carolei. In molte delle citate aree le telecamere strategicamente posizionate hanno immortalato centinaia di incontri fugaci con repentini scambi di dosi e denaro.

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina